www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 19.05.2010


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI MASSA CARRARA-PONTREMOLI (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI SANTA CRUZ DO SUL (BRASILE) E NOMINA DEL SUCCESSORE  

RINUNCIA DEL VESCOVO DI MASSA CARRARA-PONTREMOLI (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE  

Il Santo Padre Benedetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli (Italia), presentata da S.E. Mons. Eugenio Binini, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo di Massa Carrara-Pontremoli (Italia) S.E. Mons. Giovanni Santucci, finora Vescovo di Massa Marittima-Piombino.

 S.E. Mons. Giovanni Santucci

S.E. Mons. Giovanni Santucci è nato a Pietrasanta (arcidiocesi di Pisa e provincia di Lucca) il 14 maggio 1949.

Dopo le scuole elementari, ha ricevuto la formazione nel Seminario Minore e in quello Maggiore dell’arcidiocesi di Pisa.

È stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1974.

Dopo l'ordinazione sacerdotale, ha frequentato lo Studio Teologico Domenicano di Bologna.

Nel suo ministero ha svolto i seguenti incarichi: dal 1974 al 1981, Vicario parrocchiale del Duomo di Pontedera; dal 1981 al 1989, Parroco di Maria Ausiliatrice in Marina di Pisa; dal 1986 al 1999, Membro del Consiglio degli Affari Economici della Diocesi; dal 1987 al 1995, Rettore del Seminario Arcivescovile; dal 1989 al 1999, Canonico della Chiesa Primaziale; dal 1995 al 1999, Parroco della Propositura di San Martino in Pietrasanta; dal 1998 al 1999, Parroco della Parrocchia del SS. mo Salvatore in Pietrasanta.

È stato membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori, nonché Vicario foraneo di entrambi i Vicariati della Versilia storica.

Eletto alla sede di Massa Marittima-Piombino il 28 ottobre 1999, è stato ordinato Vescovo il 5 dicembre 1999.

[00737-01.01]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI SANTA CRUZ DO SUL (BRASILE) E NOMINA DEL SUCCESSORE  

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Santa Cruz do Sul (Brasile), presentata da S.E Mons. Aloísio Sinésio Bohn, in conformità al can. 401 §1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Santa Cruz do Sul (Brasile) S.E. Mons. Canísio Klaus, finora Vescovo di Diamantino.

 S.E. Mons. Canísio Klaus

S.E. Mons. Canísio Klaus è nato il 9 ottobre 1951, nella località di Arroio do Meio, nella diocesi di Santa Cruz do Sul. Ha studiato Filosofia nel Seminario Maggiore di Viamão (1973-1976) e Teologia presso la Pontificia Università Cattolica di Rio Grande do Sul (1976-1979) ottenendo le licenze in Filosofia e in Teologia.

Il 28 dicembre 1979 è stato ordinato sacerdote e si è incardinato nella diocesi di Santa Cruz do Sul, nella quale è stato Parroco di diverse parrocchie, Direttore Spirituale e Rettore del Seminario diocesano, Coordinatore della Pastorale e Membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori. Per dieci anni ha lavorato come Missionario nella diocesi di Sinop, nello Stato di Mato Grosso, nella quale è stato Parroco della Parrocchia "Nossa Senhora do Rosário" a Guarantã do Norte.

Il 22 aprile 1998 è stato nominato Vescovo Coadiutore di Diamantino e ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 21 giugno successivo. Dal 26 agosto 1998 ne è divenuto Ordinario.

Dal 2003 al 2006 è stato Presidente della Conferenza Episcopale Regionale "Oeste 2" e Membro del Consiglio Permanente di Pastorale della Conferenza Nazionale dei Vescovi Brasiliani.

[00738-01.01]