www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Rinunce e nomine, 01.08.2017


Rinuncia del Vescovo di Orán (Argentina)

Rinuncia e successione del Vescovo di Hong Kong (Cina Continentale)

Rinuncia del Vescovo di Évry-Corbeil-Essonnes (Francia) e nomina del successore

Rinuncia del Vescovo di Orán (Argentina)

Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Orán (Argentina), presentata da S.E. Mons. Gustavo O. Zanchetta.

[01110-IT.01]

Rinuncia e successione del Vescovo di Hong Kong (Cina Continentale)

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Hong Kong (Cina Continentale), presentata dall’Em.mo Card. John Tong Hon.

Gli succede S.E. Mons. Michael Yeung Ming-cheung, Coadiutore della medesima diocesi.

[01108-IT.01]

Rinuncia del Vescovo di Évry-Corbeil-Essonnes (Francia) e nomina del successore

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Évry-Corbeil-Essonnes (Francia) presentata da S.E. Mons. Michel Dubost, C.I.M.

Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Évry-Corbeil-Essonnes (Francia) S.E. Mons. Michel Pansard, trasferendolo dalla sede di Chartres.

S.E. Mons. Michel Pansard

S.E. Mons. Michel Pansard è nato il 16 luglio 1955 a Rennes, nell’arcidiocesi omonima. Ha compiuto gli studi filosofici e teologici presso il Seminario interdiocesano di Issy-les-Moulineaux. Ha completato più tardi gli studi teologici presso l’Istituto Cattolico di Parigi, ottenendovi la Licenza in Teologia.

E’ stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1982 per la diocesi di Nanterre.

Dopo l’ordinazione, ha ricoperto i seguenti incarichi ministeriali: Cappellano dei collegi e licei di Sceaux (1982-1988), e Vicario nella parrocchia Saint-Jean-Baptiste a Sceaux (1982-1985); Professore e direttore spirituale presso il Seminario San Sulpizio a Issy-les-Moulineaux (1988-2000); Responsabile della formazione permanente dei sacerdoti della diocesi (1994-2003); Vicario Generale di Nanterre (2000-2005).

Il 21 dicembre 2005 è stato eletto alla sede vescovile di Chartres e consacrato il 5 febbraio successivo.

[01109-IT.01]

[B0502-XX.01]