www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 25.11.2006


RINUNCE E NOMINE

EREZIONE DELLA PROVINCIA ECCLESIASTICA DI BUJUMBURA (BURUNDI) E NOMINA DEL PRIMO ARCIVESCOVO METROPOLITA

EREZIONE DELLA PROVINCIA ECCLESIASTICA DI GOA E DAMÃO (INDIA) E NOMINA DEL PRIMO ARCIVESCOVO METROPOLITA

RISTRUTTURAZIONE DELLE PROVINCE ECCLESIASTICHE IN MESSICO

RINUNCIA DEL VESCOVO DI MARSABIT (KENYA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

NOMINA DELL’ARCIVESCOVO DI TABORA (TANZANIA)

NOMINA DELL’AUSILIARE DI VERAPOLY (INDIA)

NOMINA DI MEMBRI E DI CONSULTORI DEL PONTIFICIO CONSIGLIO DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

EREZIONE DELLA PROVINCIA ECCLESIASTICA DI BUJUMBURA (BURUNDI) E NOMINA DEL PRIMO ARCIVESCOVO METROPOLITA  

Il Santo Padre ha creato la nuova Provincia Ecclesiastica di Bujumbura, dividendola dall’unica Provincia Ecclesiastica di Gitega (Burundi). La nuova Provincia Ecclesiastica comprende le diocesi suffraganee di Bubanza e Bururi.

Il Papa ha nominato primo Arcivescovo Metropolita di Bujumbura S.E. Mons. Evariste Ngoyagoye, finora Vescovo della medesima diocesi.

 Dati statistici

Il Burundi, situato nella zona dei Grandi Laghi africani di Tanganica e Vittoria, si estende su una superficie di 27.834 kmq e conta una popolazione di circa 6.690.000 abitanti, raggruppata in 15 provincie amministrative, ed appartenente per l’85% all’etnia Hutu, per il 14% Tutsi e per l’1% a quella di Twa.
L’alta percentuale dei cattolici, che raggiunge il 61,83% della popolazione, fa del Burundi uno dei Paesi più cattolici del continente nero. Dei 6.690.000 abitanti, i cattolici sono oltre 4.100.000, raggruppati nelle 131 parrocchie. Il clero diocesano è in costante aumento, e conta oltre 300 unità. È significativa anche la presenza dei Religiosi e delle Religiose (oltre 1000 membri).
In Burundi esisteva finora un’unica Provincia Ecclesiastica, con sede a Gitega, con 6 Diocesi suffraganee.

Le due Province, dopo la divisione, si presentano nel modo seguente:

1. Provincia Ecclesiastica di Gitega
L'attuale Sede metropolitana di Gitega rimane con 3 Diocesi suffraganee: Muyinga, Ngozi e Ruyigi.

2. Provincia Ecclesiastica di Bujumbura
La nuova Provincia Ecclesiastica di Bujumbura ha 2 Diocesi suffraganee:
- Bubanza, a suo tempo smembrata dal territorio di Bujumbura, è strettamente collegata con la Capitale;
- Bururi, che pur essendo stata smembrata da Gitega, mantiene più rapporti con Bujumbura, per via della comunicazione.

[01690-01.02]

EREZIONE DELLA PROVINCIA ECCLESIASTICA DI GOA E DAMÃO (INDIA) E NOMINA DEL PRIMO ARCIVESCOVO METROPOLITA

Il Santo Padre Benedetto XVI ha creato la nuova Provincia Ecclesiastica di Goa e Damão (India), finora Arcidiocesi immediatamente soggetta alla Santa Sede. La nuova Provincia Ecclesiastica comprende la diocesi suffraganea di Sindhudurg.

Il Papa ha nominato primo Arcivescovo Metropolita di Goa e Damão, Patriarca ad honorem delle Indie Orientali, S.E. Mons. Filipe Neri António Sebastião do Rosário Ferrão, finora Arcivescovo della medesima Sede.

 Dati statistici

La Provincia ecclesiastica di Goa e Damão ha una superficie di 25.293 kmq, 7.092.068 abitanti, 645.194 cattolici, 182 parrocchie, 398 sacerdoti diocesani, 246 sacerdoti religiosi e 959 religiose, e ha come Diocesi suffraganea Sindhudurg.
Comprende lo Stato di Goa, i territori di Damão, Diu, Dadra e Nagar Haveli, ed i distretti di Ratnagiri e Sindhudurg nello Stato di Maharastra. A Nord confina con l’Arcidiocesi di Bombay; ad Est con Poona, Belgaum e Karwar; a Sud con Karwar e ad Ovest con il Mare Arabico.
Il nome, la Sede, la Cattedrale, l’Episcopio e la Curia rimangono quelli della diocesi di Goa e Damão.

[01691-01.01]

RISTRUTTURAZIONE DELLE PROVINCE ECCLESIASTICHE IN MESSICO

Il Santo Padre, accogliendo la richiesta dell’Episcopato Messicano, ha disposto la seguente ristrutturazione delle Province ecclesiastiche di Messico:

A) ha eretto le province ecclesiastiche di:

- Baja California, elevando a Chiesa metropolitana la sede di Tijuana, assegnandole come suffraganee le diocesi di La Paz e Mexicali, e nominando Arcivescovo Metropolita di Tijuana S.E. Mons. Rafael Romo Muñoz;

- Bajío, elevando a Chiesa metropolitana la sede di León, assegnandole come suffraganee le diocesi di Celaya, Irapuato e Querétaro, e nominando Arcivescovo Metropolita di León S.E. Mons. José Guadalupe Martín Rábago;

- Hidalgo, elevando a Chiesa metropolitana la sede di Tulancingo, assegnandole le diocesi di Huejutla e Tula, e nominando Arcivescovo Metropolita di Tulancingo S.E. Mons. Pedro Aranda Díaz-Muñoz;

- Chiapas, elevando a Chiesa metropolitana la sede di Tuxtla Gutierrez, assegnandole come suffraganee le diocesi di San Cristóbal de las Casas e Tapachula, e nominando Arcivescovo Metropolita di Tuxtla Gutierrez S.E. Mons. Rogelio Cabrera López;

B) ha assegnato, come suffraganee:

- alla Chiesa metropolitana di Hermosillo, le diocesi di Ciudad Obregón e Culiacán;

- alla Chiesa metropolitana di Durango, le diocesi di Mazatlán, Torreón e la Prelatura Territoriale di El Salto;

- alla Chiesa metropolitana di Monterrey, le diocesi di Ciudad Victoria, Linares, Matamoros, Nuevo Laredo, Saltillo, Piedras Negras e Tampico;

- alla Chiesa metropolitana di San Luis Potosí, le diocesi di Ciudad Valles, Matehuala e Zacatecas;

- alla Chiesa metropolitana di Guadalajara, le diocesi di Aguascalientes, Autlán, Ciudad Guzmán, Colima, San Juan de los lagos e Tepic e la Prelatura territoriale di Jesús María;

- alla Chiesa metropolitana di Morelia, le diocesi di Apatzingán, Ciudad Lázaro Cárdenas, Tacámbaro e Zamora;

- alla Chiesa metropolitana di México, le diocesi di Atlacomulco, Cuernavaca e Toluca;

- alla Chiesa metropolitana di Acapulco, le diocesi di Chilpancingo-Chilapa, Ciudad Altamirano e Tlapa;

- alla Chiesa metropolitana di Puebla de los Ángeles, Puebla, le diocesi di Huajuapan de León, Tehuacán e Tlaxcala;

- alla Chiesa metropolitana di Antequera, Oaxaca, le diocesi di Puerto Escondido, Tehuantepec, Tuxtepec e le Prelature territoriali di Huautla e Mixes;

C) ha confermato, come suffraganee:

- alla Chiesa metropolitana di Chihuahua, le diocesi di Ciudad Juárez, Cuauhtémoc-Madera, Nuevo Casas Grandes, Parral e Tarahumara;

- alla Chiesa metropolitana di Tlalnepantla, le diocesi di Cuautitlán, Ecatepec, Netzahualcóyotl, Texcoco e Valle de Chalco;

- alla Chiesa metropolitana di Jalapa, le diocesi di Coatzacoalcos, Córdoba, Orizaba, Papantla, San Andrés Tuxtla, Tuxpan e Veracruz;

- alla Chiesa metropolitana di Yucatán, le diocesi di Campeche e Tabasco e la Prelatura territoriale di Cancún-Chetumal.

[01692-01.01]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI MARSABIT (KENYA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Marsabit (Kenya), presentata da S.E. Mons. Ambrogio Ravasi, I.M.C., in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo di Marsabit (Kenya) S.E. Mons. Peter Kihara Kariuki, I.M.C., finora Vescovo di Muranga.

[01693-01.01]

NOMINA DELL’ARCIVESCOVO DI TABORA (TANZANIA)

Il Papa ha nominato Arcivescovo di Tabora (Tanzania) S.E. Mons. Paul R. Ruzoka, finora Vescovo di Kigoma.

[01694-01.01]

NOMINA DELL’AUSILIARE DI VERAPOLY (INDIA)

Il Papa ha nominato Ausiliare dell’arcidiocesi di Verapoly (India) il Rev.do Mons. Joseph Karikassery, Vicario Generale della medesima arcidiocesi, assegnandogli la sede titolare vescovile di Capo della Foresta.

 Rev.do Mons. Joseph Karikassery

Il Rev.do Mons. Joseph Karikassery è nato il 13 febbraio 1946 a Karthedom, a Kerala. Dopo gli studi al St. Joseph's Minor Seminary, ha completato la formazione sacerdotale presso il St. Joseph Pontifical Seminary di Alwaye.
È stato ordinato sacerdote il 19 dicembre 1973.
Dopo l'ordinazione ha svolto i seguenti incarichi: Vicario Parrocchiale a Kottapuram (1974-1976); Vice Parroco a Elamkulam (1977-1981); Direttore, Holy Angels Institute, Kalamasery (1982-1986); Parroco a Perumannoor (1987-1988); Parroco a Palarivattam (1989-1992); Parroco a Chatiath (1993-1997); Parroco a Cheranalloor (1998); Direttore Spirituale e Professore presso il St. Joseph's Minor Seminary, Kalamassery (1999); Parroco a Kuttikattukara e contemporeanamente Vice Rettore del St. Joseph's Pontifical Seminary, Alwaye (2000-2001); Rettore del St. Joseph's Minor Seminary, Kalamassery (2002-2006); Vicario Episcopale per i Religiosi (2002-2006).
Dal 2006 è Vicario Generale dell'Arcidiocesi.

[01695-01.01]

NOMINA DI MEMBRI E DI CONSULTORI DEL PONTIFICIO CONSIGLIO DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Il Santo Padre ha nominato Membri del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali gli Em.mi Signori Cardinali: Antonio María Rouco Varela, Arcivescovo di Madrid (Spagna); Ivan Dias, Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli; e gli Ecc.mi Monsignori: Simon-Victor Tonyé Bakot, Arcivescovo di Yaoundé (Camerun); George Hugh Niederauer, Arcivescovo di San Francisco (Stati Uniti d'America).

Il Papa ha nominato Consultori dello stesso Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali i Reverendi: Mons. Owen F. Campion, della Diocesi di Nashville, Direttore del "Our Sunday Visitor", Huntington (Stati Uniti d'America); Mons. Claudio Giuliodori, Direttore dell'Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana (Italia); Mons. Stanislas Lalanne, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Francese; José Maria Gil Tamayo, Direttore del Segretariato della Commissione Episcopale per i Mezzi di Comunicazione Sociale della Conferenza Episcopale Spagnola; David Gutiérrez Gutiérrez, dell'Arcidiocesi di Coro (Venezuela), Direttore dell'Ufficio Stampa del Consiglio Episcopale Latinoamericano (C.E.L.AM.), Bogotá (Colombia); Can. António Pereira Rego, Coordinatore dei programmi religiosi della Televisione Portoghese, Lisboa (Portogallo); P. Federico Lombardi, S.I., Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Direttore Generale della Radio Vaticana e del Centro Televisivo Vaticano; Silvio Sassi, S.S.P., Superiore Generale della Società S. Paolo; P. Jacob Srampickal, S.I., Direttore del Centro Interdisciplinare di Comunicazioni Sociali della Pontificia Università Gregoriana, Roma; Suor Maria Antonietta Bruscato, F.S.P., Superiora Generale della Pia Società Figlie di S. Paolo; e gli Illustrissimi Signori: Prof. Carl Albert Anderson, Cavaliere Supremo dei Cavalieri di Colombo (Stati Uniti d'America); Benedict Assorow, Direttore del CEPACS, Simposio delle Conferenze Episcopali dell'Africa e del Madagascar (S.E.C.A.M.), Accra (Ghana); Dott. Ettore Bernabei, Roma; Dott. Jesús Colina (Spagna), Direttore dell'Agenzia Zenit, Roma; Ignatius Handoko, Presidente di Indosiar, Jakarta (Indonesia); Dott. Giancarlo Leone, Roma; Dott. Albert Scharf, già Direttore del "Bayerischer Rundfunk" (Germania); Anthony Spence, Direttore di "Catholic News Service", Washington (Stati Uniti d'America); Dott. Dirk H. Voss, Direttore del "St. Ulrich Verlag", Augsburg (Germania).

[01696-01.02]