www.vatican.va

Back Top Print Pdf


PROMULGAZIONE DI DECRETI DELLA CONGREGAZIONE DELLE CAUSE DEI SANTI, 20.12.2004


PROMULGAZIONE DI DECRETI DELLA CONGREGAZIONE DELLE CAUSE DEI SANTI

I DECRETI PROMULGATI

INDIRIZZO DI OMAGGIO AL SANTO PADRE DEL PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE, EM.MO CARD. JOSÉ SARAIVA MARTINS

I DECRETI PROMULGATI 

Questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, alla presenza del Santo Padre, sono stati promulgati i Decreti riguardanti:

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Beato GIUSEPPE BILCZEWSKI, Arcivescovo di Leopoli dei Latini, nato il 26 aprile 1860 a Wilamowice (Polonia) e morto il 20 marzo 1923 a Leopoli (Ucraina);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Beato SIGISMONDO GORAZDOWSKI, Sacerdote Diocesano e Parroco, Fondatore della Congregazione delle Suore di San Giuseppe, nato il 1° novembre 1845 a Sanok (Polonia) e morto il 1° gennaio 1920 a Leopoli (Ucraina);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Beato GAETANO CATANOSO, Sacerdote Diocesano e Fondatore della Congregazione delle Suore Veroniche del Volto Santo, nato il 14 febbraio 1879 a Chorio di San Lorenzo (Italia) e morto il 4 aprile 1963 a Reggio Calabria (Italia);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio CLEMENTE AGOSTINO VON GALEN, Cardinale di S.R.C., Vescovo di Münster, nato il 16 marzo 1878 a Dinklage (Germania) e morto il 22 marzo 1946 a Münster (Germania);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio LUIGI BIRAGHI, Sacerdote Diocesano e Fondatore dell’Istituto delle Suore di Santa Marcellina, nato il 2 novembre 1801 a Vignate (Italia) e morto l’11 agosto 1879 a Milano (Italia);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio BRONISLAO MARKIEWICZ, Sacerdote e Fondatore delle Congregazioni di San Michele Arcangelo, nato il 13 luglio 1842 a Pruchnik (Polonia) e morto il 29 gennaio 1912 a Miejsce Piastowe (Polonia);

- un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio CARLO DE FOUCAULD, detto Carlo di Gesù, Sacerdote Diocesano, nato il 15 settembre 1858 a Strasbourg (Francia) e morto il 1° dicembre 1916 a Tamanrasset (Algeria);

- un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio RITA AMATA DI GESÙ, al secolo Rita Lopes de Almeida, Fondatrice dell’Istituto delle Suore di Gesù Maria Giuseppe, nata il 5 marzo 1848 a Ribafeita (Portogallo) e ivi morta il 6 gennaio 1913;

- un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio MARIA CROCIFISSA, al secolo Rosa Curcio, Fondatrice della Congregazione delle Suore Carmelitane Missionarie di S. Teresa di Gesù Bambino, nata il 30 gennaio 1877 ad Ispica (Italia) e morta il 4 luglio 1957 a S. Marinella (Italia);

- un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio ASCENSIONE DEL CUORE DI GESÙ, al secolo Fiorentina Nicol Goñi, Confondatrice e prima Superiora Generale della Congregazione delle Suore Missionarie Domenicane del Santissimo Rosario, nata il 14 marzo 1868 a Tafalla (Spagna) e morta il 24 febbraio 1940 a Pamplona (Spagna);

- un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio MARIANNA BARBARA COPE, Religiosa professa delle Suore del Terz’Ordine di San Francesco di Syracuse nello Stato di New York, conosciuta come Madre Marianna di Molokai, nata il 23 gennaio 1838 a Heppenheim (Germania) e morta il 9 agosto 1918 a Molokai (Stato di Hawaii, Stati Uniti d’America);

- il martirio del Servo di Dio LADISLAO FINDYSZ, Sacerdote Diocesano, nato il 13 dicembre 1907 a Krościenko Niżne (Polonia) e morto il 21 agosto 1964 a Nowy Żmigród (Polonia);

- le virtù eroiche del Servo di Dio LUIGI MARIA OLIVARES, Vescovo di Sutri e Nepi, della Società Salesiana di San Giovanni Bosco, nato il 18 ottobre 1873 a Corbetta (Italia) e morto il 19 maggio 1943 a Pordenone (Italia);

- le virtù eroiche del Servo di Dio BOLESLAO SLOSKANS, Vescovo titolare di Cillio, Amministratore Apostolico di Minsk e Mohilev dei Latini, nato il 31 agosto 1893 a Tiltgals (Lettonia) e morto il 18 aprile 1981 nell’abbazia di Mont-César (Belgio);

- le virtù eroiche del Servo di Dio VIRGILIO ANGIONI, Sacerdote Diocesano e Fondatore della Congregazione delle Figlie di Maria SS.ma Madre della Divina Provvidenza e del Buon Pastore, nato il 14 novembre 1878 a Quartu S. Elena (Italia) e morto il 3 settembre 1947 a Cagliari (Italia);

- le virtù eroiche del Servo di Dio IGNAZIO KŁOPOTOWSKI, Sacerdote Diocesano e Fondatore della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria di Loreto, nato il 20 luglio 1866 a Korzeniówka (Polonia) e morto il 7 settembre 1931 a Warszawa (Polonia);

- le virtù eroiche del Servo di Dio MICHELE SOPOĆKO, Sacerdote Diocesano, nato il 1° novembre 1888 a Juszewszczyzna, Nowosady (Polonia) e morto il 15 febbraio 1975 a Białystok (Polonia);

- le virtù eroiche del Servo di Dio TITO HORTEN, Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Predicatori, nato il 9 agosto 1882 a Elberfeld (Germania) e morto il 25 gennaio 1936 a Oldenburg (Germania);

- le virtù eroiche del Servo di Dio MARIANO DE LA MATA APARICIO, Sacerdote professo dell’Ordine di Sant’Agostino, nato il 30 dicembre 1905 a Barrio de la Puebla di Valdavia (Spagna) e morto il 5 aprile 1983 a São Paulo (Brasile);

- le virtù eroiche della Serva di Dio COLOMBA ROSA FILIPPA BIAŁECKA, Fondatrice della Congregazione delle Suore del Terz’Ordine di San Domenico, nata il 23 agosto 1838 a Jaśniszcze (Polonia) e morta il 18 marzo 1887 a Wielowieś (Polonia);

- le virtù eroiche della Serva di Dio MARIA MERKERT, Confondatrice e prima Superiora Generale della Congregazione delle Suore di Sant’Elisabetta, nata il 21 settembre 1817 a Nysa (Polonia) e ivi morta il 14 novembre 1872;

- le virtù eroiche della Serva di Dio MARTA WIECKA, della Società delle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paul, nata il 12 gennaio 1874 a Nowy Wiec (Polonia) e morta il 30 maggio 1904 a Śniatyń (Ucraina).

Erano presenti gli Em.mi Cardinali: José Saraiva Martins, Prefetto del Dicastero, Edmund Casimir Szoka, Henri Schwery, Agostino Cacciavillan;

gli Ecc.mi Ponenti delle Cause: Mons. Luigi Dossena, Mons. Giovanni Coppa, Mons. Ottorino Pietro Alberti, Mons. Paul Josef Cordes, Mons. Piergiorgio Nesti, Mons. Lorenzo Chiarinelli, Mons. Salvatore Boccaccio, Mons. Javier Echevarría Rodríguez, Mons. Salvatore Fisichella, Mons. Franco Croci, Mons. Lino Fumagalli;

gli Ecc.mi Vescovi: Mons. Wojciech Ziemba, Arcivescovo Metropolita di Białystok, Mons. Salvatore Nunnari, Arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia, Mons. Custódio Alvim Pereira, Arcivescovo em. di Lourenço Marques, Mons. Tarcisio Cortese, O.F.M., Vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, Mons. Divo Zadi, Vescovo di Civita Castellana, Mons. Vilhelms Lapelis, O.P., Vescovo di Liepāja, Mons. Edward Eugeniusz Białogłowski, Vescovo ausiliare di Rzeszów, Mons. Heinrich Timmerevers, Vescovo Ausiliare di Münster.

Hanno letto i Decreti: S.E.R. Mons. Edward Nowak, Segretario del Dicastero, il Sottosegretario, Mons. Michele Di Ruberto, e il Promotore della Fede, Mons. Sandro Corradini.

Hanno partecipato: il Relatore Generale P. Ambrogio Eszer, O.P., e i Relatori Mons. José Luis Gutierrez, P. Cristoforo Bove, O.F.M.Conv., P. Hieronim Fokciński, S.I., P. Daniel Ols, O.P.; gli Officiali della Congregazione Mons. Marcello Bartolucci, Mons. Michele Prattichizzo, Mons. Robert J. Sarno, P. Bogusław Turek, C.S.M.A., Mons. Claudio Jovine, Comm. Silvio Devoto;

i Postulatori delle Cause: Mons. Krzysztof Nitkiewicz, Mons. Luigi Porsi, Mons. Marian Rola, Mons. Maurice Bouvier, Mons. Giuseppe D’Ascola, Rev. Stefaan van Calster, P. Fernando Rojo, O.S.A., P. Vito T. Gómez, O.P., P. Felip Amenós, O. Carm., P. Giuseppe Guerra, C.M. , Don Enrico dal Covolo, S.D.B., P. Marian Babula, C.S.M.A., P. Ernesto Piacentini, O.F.M.Conv., Rev. Piotr Tarnawski, Sr. Maria Dolores Siuta, Sr. Madalena Frade da Costa, Avv. Andrea Ambrosi.

Erano inoltre presenti: S.E. la Sig.ra Hanna Suchocka, Ambasciatore di Polonia presso la Santa Sede e la Sig.ra Anna Kurdziel, Attaché della stessa Ambasciata; S.E. il Sig. Pierre Morel, Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, e Signora; S.E. il Sig. Gerhard F.C. Westdickenberg, Ambasciatore di Germania presso la Santa Sede, e Mons. Eugen Kleindienst, Consigliere Ecclesiastico; Mons. Jan Pawlowski, Mons. Ennio Apeciti, Mons. Martin Hülskamp, Rev. Karl Schulte, Mons. Albino Casati, Mons. Henryk Ciereszko, Mons. Zygmunt Kudyba, Rev. Henryk Maguda, Rev. Janusz Sądel, Rev. Janusz Podlaszczak, Rev. Henryk Woś, Rev. André-Marie Jerumanis, Rev. Pascal-Marie Jerumanis, Mons. Andrzej Scomber, Rev. Antonello Muscas, Rev. Antonino Schiavi, Rev. Gabriele Cossu, Rev. Eurico José Pereira Teixiera de Sousa, Rev. Jarosław Cielecki, Rev. Edward Walczyk, Rev. Mirosław Ziomek, Rev. Stanisław Trojanowski, Rev. Julian Gądek, Rev. Jerzy Kołodziej, Rev. Pio Scipioni, P. Joseph Chalmers, O.Carm., Priore Generale, P. Gregory Gay, C.M., Superiore Generale, P. Józef Kapuściak, C.M., P. Marcin Stasiowski, C.M., Direttore Provinciale delle F.d.C., Vicario Generale, P. Kazmierz Radzik, C.S.M.A., Superiore Generale, P. Kazimierz Tomaszewski, C.S.M.A., P. Aleksander Ogrodnik, C.S.M.A., P. Władisław Suchy, C.S.M.A., P. Janusz Konopacki, C.S.M.A., P. Hans-Albert Gunk, O.P., Superiore Provinciale, P. Wolfgang Stickler, O.P., Vicario della Provincia di Germania, P. Francesco Ricci, O.P., P. John-Joseph Dolan, O.F.M. Conv., P. Enrique Montero, O.F.M. Conv., P. Nevin Hammon, O.F.M. Conv., P. Luciano Marini, O.F.M. Conv., P. Pier Giorgio Vitelli, O.F.M. Conv., Ministro Provinciale, Don Adriano Bregolin, S.D.B., Vicario Generale, Don Pier Fausto Frisoli, S.D.B., Don Luigi Federizzi, S.D.B., Don Francesco Cavalieri, P. Pelayo Moreno Palacios, O.S.A., P. Ryszard Boćkowski, M.S.F., P. Adam Wiśniewski, M.S.F., M. Badessa Sr. Máire Hickey, O.S.B., Sr. María Auxiliadora Hernández, O.P., Superiora Generale, Sr. Cecilia Valbuena Rodríguez, O.P., Vicaria Generale, Sr. Kasjana Radzka, C.S.L., Superiora Generale, Sr. Zofia Chomiuk, C.S.L., Sr. Klara Bielecka, C.S.L., Sr. Andrzeja Biała, C.S.L., Sr. Julia Bakalarz, O.P., Superiora Generale, Sr. Ancilla Szczygieł, O.P., Sr. Włodzimiera Stawarz, O.P., Sr. Maria Angela Agostoni, I.M., Superiora Generale, Sr. Maria Paola Albertario, I.M., Vicaria Generale, Sr. Elisa Zanchi, I.M., Sr. Bice Campagnolo, I.M., Sr. Anna Radice, I.M., Sr. Alberta Marzani, I.M., M. Edyta Golińska, C.S.S.M.A., Superiora Generale, Sr. Remigiusza Dziewit, C.S.S.M.A., Sr. M. Samuela Werbińska, C.S.S.E., Superiora Generale, Sr. M. Edith Bremer, C.S.S.E., Vicaria Generale, Sr. M. Paola Zaborowska, C.S.S.E., Sr. M. Aleksandra Kardynał, C.S.S.E., Sr. Leticja Niemczura, C.S.S.J., Superiora Generale, Sr. Imelda Bargieł, C.S.S.J., Sr. Wojciecha Różańska, C.S.S.J., Sr. Sebastiana Brzezina, C.S.S.J., Sr. Margaretta Pęzioł, C.S.S.J., Sr. Beata Łabuz, C.S.S.J., M. Maria Rosalba Pinna, d.B.P., Superiora Generale, M. Teresina Carta, d.B.P., Vicaria Generale, Sr. Maria Celeste Zuncheddu, d.B.P., Sr. Placida Cardu, d.B.P., Sr. Maria José Podda, d.B.P., Sr. Maria Luisa Cau, d.B.P., Sr. Dorotea Palamara, S.V.V.S., Superiora Generale, Sr. Daniela Maesano, S.V.V.S., Vicaria Generale, Sr. Veronica Monorchio, S.V.V.S., Sr. M. Tarcisia Carbone, Superiora Generale delle Carmelitane Missionarie di S. Teresa del Bambin Gesù, Sr. Gloria Conti, Sr. M. Assunta Colombo, Sr. Krystyna Jarosz, F.d.C., Superiora Generale, Sr. Józefa Wątroba, F.d.C., Sr. María Paz Martín Mata, A.M., Superiora Provinciale, Piccola Sorella Annette de Jésus Murcier, Piccola Sorella Luisa Augusta de Jésus Denis, Piccola Sorella Jeanne de Jésus Beuf, Fratello Michel Collomb, Sr. Floralba Lanu, I.S.M.C., Sr. Michelanna Alberione, I.S.M.C., Sig. Giovanni Azzarelli, Sig. Tim Nahuysen, Sig. Francis De Meijer, Dott.ssa Anna Sughero, A.I.M.A., Sig.ra Rosanna Cestari, Dott. Clemente Pierro, Sig.ra Dina Paolinelli, Sig.ra Laura Corvi, Sig.na Nadiya Kobylyukh, Dott. Cosimo Fiore e Sig.ra Maria Fiore, Dott. Marco Tosorati, Sig. Emanuele Rugge, Sig.ra Loredana Errigo.

[02021-01.01] [Testo originale: Italiano]

INDIRIZZO DI OMAGGIO AL SANTO PADRE DEL PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE, EM.MO CARD. JOSÉ SARAIVA MARTINS

Riportiamo di seguito il testo dell’indirizzo di omaggio rivolto al Santo Padre dall’Em.mo Card. José Saraiva Martins, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi:

Beatissimo Padre,

nella Lettera Apostolica Mane nobiscum Domine, indirizzata alla Chiesa per l’Anno dell’Eucaristia, Vostra Santità ha scritto che "stanno davanti ai nostri occhi gli esempi dei santi, che nella Eucaristia hanno trovato l’alimento per il loro cammino di perfezione" (n.31). In effetti, l’Eucaristia per tutti i battezzati è sorgente ed epifania di vita divina e, quindi, di santità. "L’Eucaristia ci fa santi, e non può esserci santità non incardinata sulla vita eucaristica" (Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Anno dell’Eucaristia. Suggerimenti e proposte, n.6).

Molti santi, poi, non solo si sono nutriti di Eucaristia, ma sono stati apostoli del culto e della devozione eucaristica, conducendo così il popolo alla fons e al culmen della vita spirituale e della missione della Chiesa. Tra gli apostoli dell’Eucaristia figurano anche alcuni Beati e Servi di Dio di cui faremo memoria in questo incontro con Vostra Santità.

Oggi, infatti, abbiamo la gioia di trovarci attorno al Vicario di Gesù Cristo per presentarGli 22 Servi e Serve di Dio, che hanno raggiunto tappe importanti in vista della loro beatificazione o canonizzazione. Con l’approvazione di Vostra Santità verranno promulgati 3 decreti su miracoli per la canonizzazione; 8 decreti su miracoli per la beatificazione; 1 decreto sul martirio; 10 decreti sulle virtù eroiche. Essi si riferiscono ad 1 Cardinale, ad 1 Arcivescovo, a 2 Vescovi, ad 11 sacerdoti di cui 7 diocesani, a 7 religiose. Di questi Servi di Dio, 6 sono Fondatori di Istituti di vita consacrata e 3 Fondatrici.

In particolare si tratta dei seguenti Servi di Dio.

A) Miracoli per la canonizzazione.

Sono attribuiti a tre Beati che furono elevati agli onori degli altari da Vostra Santità, in date diverse.

1) Beato GIUSEPPE BILCZEWSKI (1860-1923). Esercitò il sacerdozio nel ministero pastorale e soprattutto nell’insegnamento. Nell’Università di Leopoli (Ucraina) fu professore di teologia dommatica e rettore. Divenuto Arcivescovo di Leopoli dei Latini nel 1900, rifulse per santità di vita e zelo pastorale. Durante la prima guerra mondiale e nei diversi conflitti che ne seguirono fu punto di riferimento per cattolici, ortodossi ed ebrei.

2) Beato SIGISMONDO GORAZDOWSKI (1845-1920), sacerdote dell’arcidiocesi di Leopoli dei Latini. Operò in diverse parrocchie e promosse molte opere per i sacerdoti, i giovani, i malati e i poveri. Scrisse un fortunato catechismo per il popolo, fondò un nuovo giornale, diverse istituzioni di beneficenza e la Congregazione delle Suore di San Giuseppe per i poveri e gli ammalati.

3) Beato GAETANO CATANOSO (1879-1963), sacerdote dell’arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova. Fu parroco a Pentidattilo, piccolo paese dell’Aspromonte, e, poi, della Chiesa di S. Maria della Purificazione (Candelora) nella città di Reggio Calabria. Fu anche canonico penitenziere della cattedrale, direttore spirituale del seminario diocesano, cappellano degli ospedali riuniti, confessore di diversi istituti religiosi. Fondò le Suore Veroniche del Volto Santo.

B) I miracoli per la beatificazione

Riguardano otto Venerabili Servi e Serve di Dio.

Le loro virtù eroiche sono già state riconosciute da Vostra Santità.

1) Cardinale CLEMENTE AUGUSTO VON GALEN (1878-1946). Si dedicò sempre al servizio pastorale, prima come parroco e poi come Vescovo di Münster. Difese il popolo dagli errori e dalle aggressioni del nazionalsocialismo, rischiando l’arresto e la morte. Il Sommo Pontefice Pio XII lo creò cardinale, ma dopo un mese morì santamente di peritonite.

2) Il sacerdote LUIGI BIRAGHI (1801-1879) dell’arcidiocesi di Milano, si dedicò all’insegnamento nei seminari di Monza e di Seveso. Successivamente fu direttore spirituale del seminario maggiore di Milano e, infine, dottore della Biblioteca Ambrosiana. Per l’educazione della gioventù femminile fondò la Congregazione delle Suore di S. Marcellina (dette Marcelline).

3) Padre BRONISLAO MARKIEWICZ (1842-1912) nacque nei pressi di Przemyśl (Polonia). Fu vicario cooperatore, parroco ed insegnante in seminario. A Torino entrò nella Società Salesiana di S. Giovanni Bosco. Tornato in Polonia, si occupò soprattutto della formazione della gioventù povera ed orfana. Fondò le Congregazioni maschile e femminile di S. Michele Arcangelo, approvate dopo la sua morte.

4) Il sacerdote CARLO DE FOUCAULD, detto Fratel Carlo di Gesù (1858-1916), nacque in una famiglia cristiana, ma in gioventù perdette la fede. Nel 1886 tornò a Dio e subito gli consacrò la sua vita. Visse nella povertà, nella contemplazione, nell’umiltà, testimoniando fraternamente l’amore di Dio tra i cristiani, gli ebrei e i musulmani. Per imitare la vita nascosta di Gesù a Nazareth andò ad abitare nel cuore del Sahara, a Tamanrasset. Fu ucciso nel corso di una razzia.

5) Madre RITA AMATA DI GESÙ, al secolo Rita Lópes de Almeida (1848-1913), nacque in Portogallo, in diocesi di Viseu. Nel 1880 gettò le basi dell’Istituto delle Suore di Gesù Maria e Giuseppe con l’apertura di un collegio per bambine povere. Nonostante le molte difficoltà, l’Opera si estese in diverse località e poté sopravvivere alle avverse condizioni politiche trasferendosi in Brasile.

6) Madre MARIA CROCIFISSA CURCIO, al secolo Rosa (1877-1957), partita dalla Sicilia, fondò a Santa Marinella, presso Roma, la Congregazione delle Carmelitane Missionarie di S. Teresa di Gesù Bambino. Portare le anime a Cristo fu l’ideale della Serva di Dio, che seppe unire l’amore alla preghiera e alla contemplazione con l’attività missionaria.

7) Madre ASCENSIONE DEL CUORE DI GESÙ, al secolo Fiorentina Nicol Goñi (1868-1940), nacque in Spagna (Navarra). Entrata tra le Religiose Domenicane del Terz’Ordine di Huesca, fu insegnante e direttrice del collegio annesso al monastero. In Perù aiutò il vescovo domenicano Mons. Ramón Zubieta nella fondazione delle Suore Domenicane del SS. Rosario, di cui fu prima superiora generale.

8) Madre MARIA ANNA COPE, al secolo Barbara (1838-1918), nacque in Germania, ma all’età di due anni emigrò nello Stato di New York, assumendone la cittadinanza. Appartenne alle Suore del Terz’Ordine di S. Francesco di Syracuse (USA). Ricoprì diversi incarichi di responsabilità. Per molti anni testimoniò la carità di Cristo tra i malati di lebbra nell’isola di Molokai (Stato di Hawaii), dove morì santamente.

C) Decreto sul martirio

Il sacerdote LADISLAO FINDYSZ (1907-1964). Nacque nell’allora diocesi di Przemyśl dei Latini (Polonia). Fu parroco zelante e coraggioso a Nowy Żmigród, nell’attuale diocesi di Rzeszów. Svolse la sua missione in tempo di guerra e, poi, sotto il regime comunista, che lo incarcerò nel 1963 a causa del suo ministero pastorale. In prigione fu sottoposto ad umiliazioni e maltrattamenti e gli fu impedito di curarsi. Liberato, con la salute ormai distrutta, morì pochi mesi dopo.

D) Decreti sulle virtù eroiche

Si riferiscono a dieci Servi e Serve di Dio.

1) Mons. LUIGI MARIA OLIVARES (1873-1943). Prima fu sacerdote dell’arcidiocesi di Milano, ma nel 1904 entrò nella Società Salesiana di S. Giovanni Bosco. Per alcuni anni insegnò teologia morale e sociologia. Fu parroco di S. Maria Liberatrice al quartiere Testaccio in Roma e dal 1916 vescovo di Sutri e Nepi. La nota dominante della sua vita fu la carità pastorale, nutrita da una profonda devozione eucaristica.

2) Mons. BOLESLAO SLOSKANS (1893-1981) nacque in Lettonia, allora sotto l’impero russo. Svolse il ministero pastorale in diverse parrocchie della Russia sovietica. Nel 1926 fu ordinato vescovo titolare di Cillio e nominato Amministratore Apostolico di Mohilev e di Minsk. Per la fede sopportò persecuzioni e alcuni anni di prigionia, passando da un campo di concentramento all’altro, fino alla Siberia. Dal 1947 alla morte risiedette in Belgio, dedito alla preghiera, all’insegnamento e all’apostolato.

3) Il sacerdote VIRGILIO ANGIONI (1878-1947) dell’arcidiocesi di Cagliari svolse un intenso lavoro pastorale come parroco della Chiesa di S. Giacomo, che lasciò per dedicarsi totalmente all’assistenza e alla educazione dei bambini bisognosi. Per loro fondò la Congregazione delle Figlie di Maria SS.ma Madre della Divina Provvidenza e del Buon Pastore.

4) Il sacerdote IGNAZIO KŁOPOTOWSKI (1866-1931) a Lublino (Polonia) fu molto impegnato nelle attività socio-caritative e letterario-pubblicistiche. Curò la formazione dei giovani, il recupero delle ragazze in difficoltà, l’assistenza degli orfani e degli anziani. Fu parroco a Varsavia, dove fondò le Suore della Beata Vergine Maria di Loreto.

5) Il sacerdote MICHELE SOPOĆKO (1888-1975) nacque nell’arcidiocesi di Vilnius. Con fervore, si dedicò ad una imponente attività come vicario parrocchiale, cappellano militare, formatore di giovani, direttore spirituale del seminario, docente di teologia, autore di diverse pubblicazioni. Confessore di S. Faustina Kowalska, divenne apostolo della divina Misericordia. Collaborò alla fondazione delle Suore di Gesù Misericordioso.

6) Padre TITO HORTEN (1882-1936) prima di diventare sacerdote domenicano, svolse una intensa attività caritativa. Dopo l’ordinazione presbiterale stette nel convento di Vechta, presso Oldenburg (Germania). Insegnò lingue straniere, fu economo, vice rettore di un collegio, per due volte priore, direttore di una casa editrice e procuratore di una missione domenicana in Cina. Nell’ondata di persecuzione del regime nazionalsocialista contro la Chiesa Cattolica, fu accusato di reati valutari. Morì in carcere.

7) Padre MARIANO DE LA MATA APARICIO (1905-1983) dell’Ordine di S. Agostino nacque in Spagna, ma esercitò il ministero sacerdotale in Brasile. Fu coadiutore parrocchiale, direttore spirituale dei "Talleres de S. Rita da Cascia", superiore della Vice-Provincia Agostiniana del Brasile. Unì una spiccata umanità ad una profonda spiritualità.

8) Madre MARIA COLOMBA BIAŁECKA, al secolo Rosa Filippina (1838-1887), nacque nell’arcidiocesi di Leopoli dei Latini. Maturò la vocazione alla vita consacrata all’ombra dei Padri Domenicani. Fondò la Congregazione delle Suore del Terz’Ordine Domenicano per l’assistenza degli infermi e per l’insegnamento del catechismo. Passò attraverso diverse tribolazioni.

9) Madre MARIA MERKERT (1817-1872) nacque a Nysa, allora nell’arcidiocesi di Breslavia (Polonia), dove assieme ad alcune compagne servì i poveri e i malati a domicilio. Collaborò alla fondazione delle Suore di S. Elisabetta (dette anche Suore Bigie), di cui fu prima superiora generale. Guidò il rigoglioso sviluppo e la rapida espansione dell’Istituto.

10) Suor MARTA WIECKA (1874-1904), Figlia della Carità di S. Vincenzo de Paul, ebbe un carattere allegro e dinamico che mise al servizio dei malati. Svolse il suo apostolato come infermiera in diversi ospedali con piena dedizione. Nell’ospedale di Śniatýn (Ucraina) volontariamente sostituì un giovane padre di famiglia nel disinfettare la stanza di una malata di tifo. Ne restò contagiata e poco dopo morì.

Beatissimo Padre, questi testimoni del vangelo continuano a parlare alla Chiesa e al mondo mediante l’eroismo delle loro virtù e la santità delle loro opere. La loro memoria è particolarmente viva ed incisiva nelle comunità ecclesiali e religiose di cui hanno fatto parte e che hanno servito nel nome e nella carità di Cristo.

Alla loro intercessione affidiamo il compimento del voto espresso da Vostra Santità nella menzionata Lettera Apostolica, ossia che "in questo anno di grazia, sostenuta da Maria, la Chiesa trovi nuovo slancio per la sua missione e riconosca sempre di più nell’Eucaristia la fonte e il vertice di tutta la sua vita" (n.31).

Agli stessi Beati, Venerabili e Servi di Dio chiediamo di assistere Vostra Santità e di ottenerLe ogni grazia e consolazione nel servizio della Chiesa universale. Infine, Padre Santo, a nome di tutti i presenti, con sentimenti di filiale devozione, Le porgo i più fervidi voti per le prossime festività, che Le auguriamo piene di luce, di gioia e di pace.

Buon Natale e felice anno nuovo, Santità!

[02020-01.01] [Testo originale: Italiano]

[B0614-XX.01]