www.vatican.va

Back Top Print Search



RYŁKO Card. Stanisław


RYŁKO Card. Stanisław

Il Cardinale Stanisław Ryłko, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per i Laici, è nato il 4 luglio 1945 ad Andrychów, in diocesi di Bielsko-żywiec, in Polonia.
È entrato nel seminario arcidiocesano di Cracovia nel 1963 dove è stato accolto dall'allora giovane vicario capitolare Karol Wojtyła, che gli ha conferito gli ordini minori e, divenuto arcivescovo, il diaconato e l'ordinazione presbiterale il 30 marzo 1969.

Ha conseguito la licenza in teologia presso la Pontificia facoltà di teologia di Cracovia nel 1971. Quindi negli anni 1972-1978 ha proseguito gli studi alla a Roma, presso la Pontificia Università Gregoriana, dove si è laureato in scienze sociali. Fin da questo periodo egli ha approfondito in modo particolare le tematiche riguardanti il ruolo e la missione dei laici nella Chiesa, con particolare riferimento alla ricchezza dei documenti del Concilio Vaticano II. In questo studio ha avuto come guida e maestro Karol Wojtyła.

È stato quindi nominato vice rettore del seminario maggiore di Cracovia. Dal 1978 al 1987 ha insegnato teologia pastorale e sociologia della religione alla Pontificia accademia teologica cracoviense. Nel 1979 è divenuto segretario della commissione per l'apostolato dei laici della Conferenza episcopale polacca. Fondata e a lungo presieduta da Karol Wojtyła, la commissione era guidata all'epoca dal cardinale Franciszek Macharski.

Nel 1987 è stato chiamato al servizio della Santa Sede come capo ufficio della Sezione giovani del Pontificio Consiglio per i Laici. Una carica che ha ricoperto per cinque anni, durante i quali ha curato in modo particolare l'organizzazione delle giornate mondiali della gioventù a Santiago de Compostela (1989), a Częstochowa (1991) e a Denver (1993). È stato quello il momento dello sviluppo e del consolidamento dell'esperienza ecclesiale delle Gmg. In particolare, dopo l'incontro spagnolo, è stato un evento straordinario l'appuntamento al santuario mariano nazionale polacco di Jasna Góra. Monsignor Ryłko ha coordinato l'accoglienza di tantissimi giovani provenienti da numerosi paesi, soprattutto da quelli che fino a quel momento avevano conosciuto il sistema ateista. Così come la Gmg negli Stati Uniti d'America è stata, due anni dopo, una risposta eloquente alle sfide della società secolarizzata.

Il suo trasferimento alla Sezione polacca della segreteria di Stato ha segnato l'inizio di una collaborazione ancora più diretta e intensa con Giovanni Paolo II. Una collaborazione che è proseguita fino alla morte di Papa Wojtyła.

È stato nominato segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, il 20 dicembre 1995, ed al contempo è stato eletto vescovo titolare di Novica. Il 6 gennaio 1996 ha ricevuto l'ordinazione episcopale.

Ha collaborato, alla guida del dicastero per i laici, con i cardinali Eduardo Francisco Pironio e James Francis Stafford. In questi anni ha svolto una grande opera di collegamento con tutte le associazioni, i movimenti e le nuove comunità che fanno parte del vastissimo panorama del laicato cattolico.

Il 4 ottobre 2003 è stato promosso arcivescovo e nominato presidente del Pontificio Consiglio per i Laici. L'incarico conferitogli da Giovanni Paolo II gli è stato confermato da Benedetto XVI il 21 aprile 2005. In questa veste ha organizzato la giornata mondiale della gioventù che si è tenuta a Colonia, nell'agosto di quello stesso anno, culminata con le celebrazioni presiedute da Benedetto XVI nella spianata di Marienfeld. Allo stesso modo ha seguito l'organizzazione e lo svolgimento dell’incontro mondiale dei giovani nel luglio 2008, a Sydney in Australia, nonché delle GMG di Madrid in Spagna nell’agosto 2011 con Papa Benedetto XVI, e di Rio de Janeiro in Brasile nel luglio 2013, con Papa Francesco,

Dopo la conferma (24 settembre 2013) come Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici fino alla scadenza del quinquennio, il 6 febbraio 2014 Papa Francesco lo riconfermato alla guida del Dicastero.

È autore di numerose pubblicazioni. Tra queste, I laici nella Chiesa oggi. Sfide e prospettive (2000).

Ha partecipato al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

il 28 dicembre 2016 il Santo Padre Francesco ha chiamato il Cardinale Stanislaw Rylko a succedere al Cardinale Santos Abril y Castelló, nell'incarico di Arciprete della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 24 novembre 2007, della Diaconia del Sacro Cuore di Cristo Re.

È Membro:

  • delle Congregazioni: delle Cause dei Santi; per i Vescovi;
  • del Pontifico Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione;
  • della Pontificia Commissione per l'America Latina;
  • del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali.