www.vatican.va

Back Top Print Search



ROMEO Card. Paolo


ROMEO Card. Paolo

Il Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo emerito di Palermo (Italia), è nato ad Acireale, diocesi in provincia di Catania, il 20 febbraio 1938, quinto di una famiglia di nove figli. Dopo aver frequentato le scuole elementari nel collegio Pennisi dei gesuiti e le classi medie nella scuola statale Paolo Vasta, è entrato nel seminario vescovile di Acireale dove, al termine degli studi del ginnasio e del liceo, ha intrapreso quelli di teologia.

Inviato a Roma nel 1959 come alunno dell'Almo Collegio Capranica, ha completato gli studi accademici conseguendo la licenza in teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e la laurea in diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense.

Il 18 marzo 1961 è stato ordinato sacerdote nella cappella del seminario vescovile di Acireale e ha continuato gli studi coniugandoli con il ministero sacerdotale, svolto in particolare come assistente del gruppo scout Roma IX nel collegio san Giuseppe di piazza di Spagna e assistente diocesano dell'associazione ‘Silenziosi operai della Croce’, che ha come finalità l'accompagnamento e l'animazione spirituale delle persone ammalate.

Dopo aver frequentato la Pontificia Accademia Ecclesiastica, il 1° gennaio 1967 è entrato nel servizio della Santa Sede, prestando la sua opera successivamente nelle rappresentanze pontificie delle Filippine, in Belgio e Lussemburgo, presso le Comunità Europee, in Venezuela, nel Rwanda e nel Burundi.

Nel 1976 è stato richiamato in Segreteria di Stato, nell'allora Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa, incaricato di seguire più direttamente la vita della comunità cattolica in America Latina e le attività del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), in quel momento impegnato particolarmente nella preparazione della III Conferenza generale dell'episcopato continentale, inaugurata da Giovanni Paolo II nella basilica di Nostra Signora di Guadalupe, il 29 gennaio 1979.

Nello stesso tempo ha assicurato la direzione della casa internazionale del clero ed è stato assistente regionale per il Lazio dell'Agesci, in un momento in cui l'associazione ha conosciuto un rapido incremento dei suoi membri e una più dinamica presenza nella vita ecclesiale e civile.

Il 17 dicembre 1983 è stato nominato arcivescovo titolare di Vulturia e nunzio apostolico in Haiti. Ha ricevuto l'ordinazione episcopale da Giovanni Paolo II il 6 gennaio 1984.

Ad Haiti ha svolto il ministero in un momento difficile e complesso della storia della nazione, contrassegnata dalla caduta del regime Duvalier e dai vari colpi di stato che hanno segnato il faticoso cammino verso una sempre anelata democrazia.

Nell'aprile 1990 il Papa lo ha inviato come suo rappresentante in Colombia. Un incarico che ha ricoperto fino al 5 febbraio 1999, quando è stato nominato nunzio apostolico in Canada.

Il 17 aprile 2001 è tornato a Roma come Nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino.

Il 19 dicembre 2006 Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo metropolita di Palermo. Il 3 ottobre 2010 ha accolto il Santo Padre in visita nel capoluogo siciliano.

Arcivescovo emerito di Palermo, 27 ottobre 2015.

È stato presidente della Conferenza episcopale siciliana e anche gran priore della Luogotenenza siciliana dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Dall'8 aprile 2013 al 31 marzo 2015 è stato anche Amministratore Apostolico sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis dell'Eparchia di Piana degli Albanesi di Sicilia (Italia).

Ha partecipato al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 20 novembre 2010, del Titolo di Santa Maria Odigitria dei Siciliani.

È Membro:

  • della Pontificia Commissione per l'America Latina.