www.vatican.va

Back Top Print Search



CAÑIZARES LLOVERA Card. Antonio


CAÑIZARES LLOVERA Card. Antonio

Il Cardinale Antonio Cañizares Llovera, Arcivescovo Metropolita di Valencia (Spagna), Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Arcivescovo emerito di Toledo, è nato a Utiel, arcidiocesi di Valencia, il 15 ottobre 1945.

Ha frequentato il Seminario diocesano di Valencia (1961-1964) e l'Università Pontificia di Salamanca (1964-1968) dove ha conseguito la laurea in Teologia.

Ordinato sacerdote il 21 giugno 1970 a Sinarcas, ha conseguito il titolo di Dottore in Teologia con specializzazione in catechesi all’Università Pontificia di Salamanca nel giugno del 1971. Chiamato ad Alcoy è stato coadiutore della parrocchia di Santa Maria, Cappellano del Collegio Maggiore Universitario «San Jorge», Delegato della Catechesi del Vicariato Sudovest della Diocesi di Valencia, Direttore e Fondatore delle Scuole di Educatori della Fede (ottobre 1971 - giugno 1972), Consulente dell'Azione Cattolica Femminile ad Alcoy.

Ascritto alla parrocchia «San Gerardo» di Madrid (ottobre 1972 - giugno 1975) ne è divenuto successivamente coadiutore fino all'aprile 1992. In questo periodo ha collaborato con il Segretariato Nazionale di Catechesi (in seno alla Commissione Episcopale di Insegnamento e Catechesi) e il Segretariato Nazionale di Insegnamento della C.E.E.C. (giugno 1971 - aprile 1992); è stato Segretario della Commissione Episcopale per la Dottrina della Fede (settembre 1985 - novembre 1992) e Fondatore e primo Presidente dell'Associazione Spagnola di Catechesi (1977-1989).

Nominato da Giovanni Paolo II Vescovo di Ávila il 6 marzo 1992, il successivo 25 aprile ha ricevuto l'ordinazione episcopale. Come Presule di Ávila ha promosso un Sinodo Diocesano (1995); ha dato una nuova organizzazione all'Istituto Teologico; ha potenziato il centro diocesano per la cura dei disabili psichici; ha voluto la mostra per il XXV della proclamazione di santa Teresa di Gesù a Dottore della Chiesa Universale (1995-1996).

Il 10 dicembre 1996 è stato nominato Arcivescovo di Granada. In questa Arcidiocesi ha promosso mostre e opere sociali, come la residenza «Oasis» per anziani con figli disabili, ha creato una fondazione per disoccupati e una per tossicodipendenti. Ha creato anche una scuola diocesana di formazione teologica e pastorale ed ha aperto il museo diocesano. Ha dato nuove strutture al seminario, ha promosso la costruzione di chiese e il restauro di edifici e di opere del patrimonio storico-artistico.

Il 24 ottobre 2002 Giovanni Paolo II lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Toledo e Primate di Spagna. A Toledo ha eretto nuove parrocchie e dotato di nuove strutture i seminari diocesani maggiore e minore; ha promosso la creazione dell'Istituto Superiore di Scienze religiose, ha portato a termine il centro «Hogar 2000» per malati di Aids.

In seno alla Conferenza episcopale spagnola è stato membro delle Commissioni Episcopali di Insegnamento e Catechesi (maggio 1992 - febbraio 1999), per la Dottrina della Fede (maggio 1992 - febbraio 1999) e della Sottocommissione Episcopale delle Università (febbraio 1993 - febbraio 1996); è stato poi Presidente delle Commissioni Episcopali dei Seminari (febbraio 1996 - febbraio 1999) e dell'Insegnamento (febbraio 1999 - marzo 2005) e membro della Commissione Permanente della Conferenza Episcopale (1999 - 2008). Vice-presidente dell'episcopato spagnolo dal 2005 al 2008.

Intensa la sua attività accademica specie presso l'Università Pontificia di Salamanca per le materie «Teologia Pastorale» e «Catechetica Fondamentale». Ha tenuto conferenze e diretto corsi in tutta la Spagna, e ha partecipato a congressi, simposi e altri incontri scientifici anche in Italia, Francia, Portogallo, Gerusalemme, USA e Brasile.

Fondatore e Primo Grande Cancelliere dell'Università Cattolica «Santa Teresa de Jesús» di Avila (1994 - 1997), Cancelliere e promotore dell'Università Cattolica «Sant'Antonio di Padova», in Murcia (febbraio - ottobre 1998) è stato Direttore e fondatore di riviste specializzate.

Numerose le sue pubblicazioni: Santo Tomás de Villanueva, testigo de la predicación española del siglo XVI, Madrid 1973 (Tesi dottorale); Evangelización, catequesis, catequistas (in collaborazione con diversi autori europei, da lui diretta e tradotta in italiano, francese e tedesco), Madrid-Roma 1997; Los diez mandamientos, Barcellona 1997. Ha collaborato a diverse opere e scritto oltre cento articoli. Da Vescovo, oltre alle tremila Lettere Pastorali brevi pubblicate quasi tutte le settimane sulle riviste diocesane e agli articoli sulla stampa quotidiana, ha scritto varie Lettere Pastorali lunghe. Ha collaborato alla redazione di importanti documenti della Conferenza Episcopale spagnola.

Dal 10 novembre 1995 è membro della Congregazione per la Dottrina della Fede ed ha collaborato alla redazione del Catechismo della Chiesa Cattolica e alla sua versione in lingua spagnola.

Il 9 dicembre 2008 il Santo Padre Benedetto XVI lo ha nominato Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Il 28 agosto 2014 Papa Francesco lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Valencia.

Ha partecipato al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 24 marzo 2006, del Titolo di San Pancrazio.

È Membro:

  • della Congregaziona per l'Evangelizzazione dei Popoli;
  • della Pontificia Commissione per l'America Latina (Consigliere).