www.vatican.va

Back Top Print Search



AGUIAR RETES Card. Carlos


Card AGUIAR RETES Carlos

Il Cardinale Carlos Aguiar Retes, Arcivescovo di Tlalnepantla (Messico), nato il 9 gennaio 1950 a Tepic, secondo di sei figli. Tra il 1961 e il 1969 ha compiuto gli studi umanistici e filosofici nel seminario diocesano. Poi dal 1969 al 1973 ha studiato teologia nei seminari di Montezuma e di Tula. Il 22 aprile 1973 è stato ordinato sacerdote nella cattedrale di Tepic. Il suo primo incarico pastorale è stato quello di vicario parrocchiale a Santa Maria Goretti per un anno. Fino al 1977 ha studiato a Roma, ospite nel Pontificio collegio Pio latinoamericano, conseguendo la laurea in Sacra scrittura al Pontificio istituto biblico. Rientrato in Patria è stato rettore del seminario di Tepic dal 1978 al 1991. Ha anche presieduto, per un anno, l’Organizzazione dei seminari messicani, e dal 1986 al 1990 è stato portavoce della direzione della stessa Organizzazione.

Nel 1991 è tornato a Roma e, cinque anni dopo, ha conseguito il dottorato in teologia biblica alla Pontificia università Gregoriana con la tesi La crítica de los profetas al ayuno.  Grazie anche alle sue conoscenze linguistiche, ha fatto parte, dal 1992 al 1996, del gruppo di studiosi che ha preparato l’edizione della Bibbia in America. E tra il 1996 e il 1997 ha tenuto la cattedra di Sacra Scrittura alla Pontificia università del Messico, dove è stato inoltre rettore della residenza Juan XXIII per i sacerdoti.  

Il 28 maggio 1997 è stato nominato da Giovanni Paolo II terzo vescovo di Texcoco. Ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 29 successivo giugno, scegliendo come motto Que todos sean uno. La presidenza del Celam lo ha chiamato a succedere a monsignor Felipe Arizmendi come segretario generale il 23 maggio 2000, per concludere il quadriennio 1999-2003. Il 15 maggio 2003 ha ricevuto l’incarico di primo vicepresidente per il quadriennio 2003-2007. Nel maggio 2007 ha partecipato alla quinta Conferenza generale dell’episcopato dell’America latina e dei Caraibi ad Aparecida, in Brasile. Inoltre, gli è stata affidata la presidenza del Dipartimento di comunione ecclesiale e dialogo del Celam per il periodo 2007-2011. Durante l’Assemblea tenutasi a Montevideo, in Uruguay, nel maggio 2011, è stato eletto presidente del Celam per il periodo 2011-2015.

Nell’ambito della Conferenza episcopale messicana, è stato segretario generale per il triennio 2004-2006. Al termine del mandato, gli è stata affidata la presidenza per il triennio 2007-2009. E nel novembre 2009 è stato rieletto presidente anche per il triennio 2009-2012.

L’8 marzo 2007 Benedetto XVI lo ha annoverato tra i membri del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, nominandolo il 3 febbraio 2009 terzo arcivescovo di Tlalnepantla. Con la sua prima visita pastorale all’arcidiocesi ha lanciato un programma di rinnovamento pastorale, mettendo in atto un progetto di evangelizzazione per attuare gli insegnamenti del concilio Vaticano II. Nella sua prima lettera all’arcidiocesi, Amigos de la vida, constructores de comunión, ha riaffermato che solo attraverso una conversione del cuore, personale e pastorale, si può collaborare con le altre persone di buona volontà nell’edificazione di una società più giusta e fraterna.

Particolarmente attento alle questioni della formazione biblica, della cura dei seminari e della vicinanza alle famiglie, è stato chiamato da Papa Francesco a partecipare ad entrambe le assemblee sinodali del 2014 e 2015.

Da Papa Francesco creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 19 novembre 2016, del Titolo dei Santi Fabiano e Venanzio a Villa Fiorelli.

È Membro:

  • della Pontificia Commissione per l'America Latina.
  • del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.