www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Udienza alla Delegazione della “Tel Aviv University”, 23.10.2017


Discorso del Santo Padre

Traduzione in lingua inglese

Alle ore 12.25 di oggi, nella Sala dei Papi del Palazzo Apostolico, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza la Delegazione della Tel Aviv University.

Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa ha rivolto ai presenti nel corso dell’incontro:

Discorso del Santo Padre

Cari amici,

vi do il mio cordiale benvenuto, e ringrazio il Prof. Joseph Klafter, Rettore dell’Università di Tel Aviv, per le sue cortesi parole.

Esprimo a tutti voi il mio apprezzamento per il vostro impegno nella formazione delle nuove generazioni, che rappresentano il presente e il futuro della società. L’attività educativa, seppure talvolta ardua, rimane uno dei compiti più importanti e delicati, perché mira a formare la persona nella sua interezza. Per adempiere questo fondamentale compito sono necessarie certamente sperimentate abilità professionali e tecniche, ma anche empatia e sensibilità umana, in ordine a stimolare un dialogo sincero con gli studenti e favorire la loro formazione, sia come persone sia come futuri professionisti nelle rispettive aree di studio.

In una parola, scienza e sapienza devono camminare insieme. La sapienza, intesa in senso biblico, permette di andare oltre le realtà empiriche per scoprirne il significato ultimo. L’università è chiamata a educare ad una cultura sapienziale, capace di armonizzare l’approccio tecnico e scientifico con quello umanistico, nella convinzione che il perseguimento della verità e del bene è in definitiva unico. Salomone, figlio di Davide, dopo essere asceso al trono, si ritirò in preghiera nel tempio di Gabon e si rivolse al Signore con queste parole: «Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male» (1 Re 3,9).

Il nostro mondo ha urgente necessità di sviluppare una cultura sapienziale. Abbiamo bisogno di modi adeguati a formare leader capaci di aprire nuove strade per rispondere alle necessità delle generazioni attuali senza compromettere quelle future (cfr Lett. enc. Laudato si’, 53). Soddisfare questa esigenza in modo efficace è quanto mai importante considerando l’attuale fase di evoluzione e di sviluppo globale, segnata da crisi economico-sociali e conflitti generazionali. Sono certo che la vostra Università può contribuire a creare una nuova leadership, attenta alle grandi questioni etiche che interpellano le nostre società e all’esigenza di tutelare e promuovere i più vulnerabili tra i nostri fratelli e sorelle. Solo servendo uno sviluppo umano integrale la scienza e le discipline umanistiche possono esprimere la loro piena dignità.

Vi ringrazio per la vostra visita, e prego che possiate avere sempre sete della sapienza, la quale è dono divino e ci rende capaci di condurre una vita buona e feconda. Il Signore benedica voi, le vostre famiglie e il vostro importante lavoro.

[01590-IT.01] [Testo originale: Italiano]

Traduzione in lingua inglese

Dear Friends,

I offer you a warm welcome, and I thank Professor Joseph Klafter, Rector of Tel Aviv University, for his kind words.

To all of you I express my appreciation for your commitment to the education of the young, who represent the present and the future of society. The work of education, demanding yet essential, calls for great insight and tact, for it seeks to form the whole person. Carrying out this vital service certainly requires professional and technical knowledge and expertise, but also empathy and sensitivity, in order to foster dialogue with students and to promote their formation both as individuals and as future professionals in their areas of study.

In a word, knowledge and wisdom must advance together. Wisdom, in its biblical sense, urges us to go beyond empirical realities in order to discover their ultimate meaning. Universities are challenged to foster a culture of wisdom, one capable of harmonizing technical and scientific research with a humanistic approach, in the conviction that the pursuit of the true and the good is ultimately one. So Solomon, son of David, upon ascending the throne, withdrew in prayer to the temple of Gibeon, and begged the Lord for wisdom in these words: “Give your servant an understanding mind to govern your people, that I may discern between good and evil” (1 Kg 3:9).

Our world urgently needs to develop a culture of wisdom. We need to find ways of forming leaders capable of striking out on new paths in the effort to meet today’s needs without prejudice to future generations (cf. Laudato Si’, 53). Meeting this challenge in an effective way is all the more important in the light of our rapidly evolving global society, marked by social and economic crises and intergenerational conflicts. I am confident that your University will strive to produce future leaders sensitive to the profound ethical issues facing our societies and the need to protect and care for the most vulnerable of our brothers and sisters. For only by serving an integral human development can science and the arts display their full dignity.

I thank you for your visit, and I pray that you will always thirst for that wisdom which is a divine gift enabling us to lead good and productive lives. May the Lord bless you, your families and your important work.

[01590-EN.01] [Original text: Italian]

[B0730-XX.02]