www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Udienza alla Delegazione della National Football League (NFL), 21.06.2017


Saluto del Santo Padre

Traduzione in lingua inglese

Alle ore 9.00 di questa mattina, nell’Auletta dell’Aula Paolo VI, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza la Delegazione della National Football League (NFL) e ha rivolto loro le parole di saluto che riportiamo di seguito:

Saluto del Santo Padre

Cari amici,

sono lieto di rivolgere un cordiale saluto a voi, membri e dirigenti dell’American Pro Football Hall of Fame, e darvi il benvenuto in Vaticano. Come molti di voi sono un appassionato del “football”, ma nel Paese da cui provengo si gioca in modo molto diverso!

Ringrazio il Signor Anderson per le sue cortesi parole, che hanno sottolineato i tradizionali valori di lealtà e sportività che cercate di impersonare, sia sul campo di gioco che nella vostra stessa vita, nelle vostre famiglie e nelle vostre comunità. Il mondo in cui viviamo, e specialmente i giovani, hanno bisogno di modelli, di persone che ci mostrino come far emergere il meglio di noi stessi, per mettere a frutto i doni e i talenti donatici da Dio e, nel fare questo, indicare la via per un futuro migliore per le nostre società.

Il lavoro di squadra, il gioco leale e il tendere al meglio sono valori – nel senso anche religioso del termine – che guidano il vostro impegno sul campo di gioco. Tuttavia, di questi valori c’è urgente bisogno anche fuori dal campo, in tutte le dimensioni della vita comunitaria. Sono i valori che aiutano a costruire una cultura dell’incontro, nella quale preveniamo e soccorriamo le necessità dei nostri fratelli e sorelle, e combattiamo l’esagerato individualismo, l’indifferenza e l’ingiustizia che ci impediscono di vivere come una sola famiglia umana. Quanto ha bisogno il mondo di questa cultura dell’incontro!

Cari amici, auspico che la vostra visita alla Città eterna possa incrementare la vostra gratitudine per i tanti doni che avete ricevuto e ispirarvi a condividerli sempre più generosamente per costruire un mondo più fraterno. Su di voi e sulle vostre famiglie invoco la benedizione di Dio, la gioia e la pace.

Che Dio vi benedica tutti!

[00974-IT.02] [Testo originale: Italiano]

Traduzione in lingua inglese

Dear Friends,

I am pleased to greet you, the members and directors of the American Pro Football Hall of Fame, and to welcome you to the Vatican. As many of you know, I am an avid follower of “football”, but where I come from, the game is played very differently!

I thank Mr. Anderson for his gracious words of introduction, which stressed the traditional values of sportsmanship that you seek to embody, both on the field and in your own lives, your families and your communities. Our world, and especially our young people, need models, persons who show us how to bring out the best in ourselves, to use our God-given gifts and talents, and, in so doing, to point the way to a better future for our societies.

Teamwork, fair play and the pursuit of personal excellence are the values – in the religious sense, we can say virtues – that have guided your own commitment on the field. Yet these same values are urgently needed off the field, on all levels of our life as a community. They are the values that help build a culture of encounter, in which we anticipate and meet the needs of our brothers and sisters, and combat the exaggerated individualism, indifference and injustice that hold us back from living as one human family. How greatly our world needs this culture of encounter!

Dear friends, I pray that your visit to the Eternal City will increase your gratitude for the many gifts you have received and inspire you to share them ever more generously in shaping a more fraternal world.

Upon you and your families I invoke God’s blessings of joy and peace.

God bless you all!

[00974-EN.02] [Original text: English]

[B0432-XX.02]