www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Le Lettere Credenziali dell’Ambasciatore di Gran Bretagna presso la Santa Sede, 19.09.2016


Alle ore 10 di questa mattina, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza S.E. la Sig.ra Sally Jane Axworthy, Ambasciatore di Gran Bretagna presso la Santa Sede, in occasione della presentazione delle Lettere Credenziali.

Pubblichiamo di seguito i cenni biografici essenziali del nuovo Ambasciatore:

S.E. la Sig.ra Sally Jane Axworthy,
Ambasciatore di Gran Bretagna presso la Santa Sede
È nata il 1° settembre 1964, è sposata ed ha quattro figli.
Laureata in Storia Moderna (Oxford University), si è specializzata in Economia e Diritto.
Ha ricoperto i seguenti incarichi: Desk Officer per l’Ungheria e la Cecoslovacchia presso il Ministero degli Affari Esteri (1986-1988); Training di lingua russa a tempo pieno (1988-1989); Terzo Segretario di Ambasciata a Mosca (1989-1991); Secondo Segretario di Ambasciata a Kiev (1991-1992); Capo della Sezione UN Political presso il Ministero degli Affari Esteri (1993-1994); Distaccata presso il Ministero degli Affari Esteri tedesco (1994-1996); Primo Segretario a Bonn (1996-1998); Capo del Dipartimento EU/Mediterranea presso il Ministero degli Affari Esteri (1998-2000); Assistente Direttore dell’Ufficio Governativo Sud-Ovest, Devon and Cornwall (2001-2003); Responsabile del Progetto per Adulti vulnerabili presso l’Ufficio Governativo Sud-Ovest (2004-2005); Senior nell’ambito del Progetto per il lavoro flessibile presso la direzione per le Risorse Umane (2006); Head of Financial Skills presso il Ministero degli Affari Esteri (2007-2008); Training di lingua Persiana a tempo pieno (2008); Direttore Corporate Services in India (2009-2011); Capo del Dipartimento per l’Africa dell’Est e i Grandi Laghi presso il Ministero degli Affari Esteri (2011); Capo della Somalia Unit presso il Ministero degli Affari Esteri (2011-2013); Capo del Dipartimento per il Nord Africa presso il Ministero degli Affari Esteri (dal 2013).
Lingue straniere conosciute: francese, italiano, russo e tedesco.

[01473-IT.01]