www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Rinunce e nomine, 02.07.2016


Rinuncia del Vescovo di Gaspé (Canada) e nomina del successore

Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Gaspé (Canada) presentata da S.E. Mons. Jean Gagnon, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Gaspé (Canada) S.E. Mons. Gaétan Proulx, O.S.M., trasferendolo dalla sede titolare di Azura e dall’ufficio di Ausiliare di Québec.

S.E. Mons. Gaétan Proulx, O.S.M.

S.E. Mons. Gaétan Proulx, O.S.M., è nato il 27 maggio 1947 a Saint-Denis-de-Brompton (arcidiocesi di Sherbrooke).

Dopo aver compiuto gli studi secondari è entrato nella Congregazione dei Serviti di Maria. Ha seguito gli studi di filosofia presso l’Università di Ottawa e il Collège universitaire des Dominicains di Ottawa. Per gli studi di Teologia ha frequentato i corsi dell’Université Laval conseguendovi la maîtrise. Successivamente ha frequentato i corsi di Liturgia presso l’Institut catholique di Parigi.

Ha emesso la professione solenne il 2 dicembre 1973 ed è stato ordinato sacerdote l’8 giugno 1975.

Negli anni 1978-1985 è stato Bibliotecario ed Assistente del Maestro dei Novizi presso il Noviziato dei Serviti di Sillery e di Sainte-Foy. È stato quindi nominato Priore in Francia (1985-1989), poi Responsabile della Formazione dei Serviti di Francia, Belgio e Congo (1989-1991). Nel 1991 è stato trasferito in Québec, con il medesimo incarico di Responsabile della formazione. Nel 2000 è stato nominato Priore della Provincia canadese (che include anche la Francia e il Belgio). Nel 2006 è stato nominato Parroco di Notre-Dame-de-Foy, nell’arcidiocesi di Québec.

Il 12 dicembre 2011 è stato nominato Vescovo titolare di Azura e Ausiliare di Québec. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 25 febbraio 2012.

Dal 2012 al 2015 è stato Vicario Generale e Moderatore della Curia dell’arcidiocesi di Québec. All’interno della Conferenza Episcopale Canadese è membro del Comitato Permanente per le Comunicazioni.

[01142-IT.01]

[B0491-XX.01]