www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Comunicato della Sala Stampa della Santa Sede, 10.06.2016


Testo in lingua italiana

Traduzione in lingua inglese

 

Testo in lingua italiana

Come già reso noto, in merito al rapporto tra la Santa Sede e la società PricewaterhouseCoopers (PwC) si è ritenuto opportuno sospendere le attività di revisione per esaminare il significato e la portata di alcune clausole del contratto, nonché le modalità di esecuzione del medesimo. Insieme a PwC, tali elementi sono stati sottoposti ai necessari approfondimenti in un’atmosfera di serena collaborazione, risolvendo le questioni originariamente emerse. In particolare, si è riconosciuto che, per legge, il compito della revisione contabile è affidato all’Ufficio del Revisore Generale (URG), come avviene di regola in ogni Stato sovrano. Posto che in conformità al quadro normativo vigente questa responsabilità istituzionale compete all’URG, PwC svolgerà un ruolo di assistenza e sarà a disposizione dei Dicasteri che vorranno avvalersi del suo supporto o consulenza. Va precisato che, a differenza di quanto riportato da alcune fonti, tale sospensione non era dovuta a considerazioni circa l’integrità o la qualità del lavoro avviato da PwC, tanto meno alla volontà di uno o più enti della Santa Sede di impedire le riforme in corso. Il percorso verso una corretta e appropriata implementazione degli International Public Sector Accounting Standards (IPSAS) è normalmente complesso e prolungato. Tale iter richiede una serie di scelte legislative e l’adozione di procedure contabili-amministrative, attualmente in via di elaborazione. Tenendo conto dell’apprezzata attività già svolta da PwC, la Santa Sede rende noto che le parti hanno sottoscritto un nuovo accordo che, in coerenza al quadro istituzionale, prevede una collaborazione più ampia di PwC e suscettibile di essere adattata alle esigenze della Santa Sede. Con questo accordo si intende consentire a tutti gli enti della Santa Sede di partecipare più attivamente al percorso delle riforme. Con questa iniziativa, la Santa Sede si avvarrà anche nel prossimo futuro della collaborazione di PwC. L’impegno per una revisione economico-finanziaria della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano è stato, e rimane, prioritario.

[00976-IT.01] [Testo originale: Italiano]

Traduzione in lingua inglese

As previously noted, with respect to the relationship between the Holy See and PricewaterhouseCoopers (PwC) it was deemed useful to suspend auditing activity to examine the meaning and scope of certain contract clauses, as well as to examine the manner in which the contract was executed. Together with PwC, those issues were duly examined in an atmosphere of serene collaboration, resolving the questions originally identified. In particular, it was recognized that, by law, the task of performing the financial statement audit is entrusted to the Office of the Auditor General (URG), as is normally the case for every sovereign state. Given that, in conformity with the legal framework in force this institutional responsibility falls upon the URG, PwC will play an assisting role and will also be available to those dicasteries that wish to avail themselves of its support and consulting services. It is important to clarify that, contrary to what has been reported by some sources, the suspension was not due to considerations regarding the integrity or the quality of PwC’s work, nor is it attributable to the desire of one or more entities of the Holy See to hinder reforms. The path towards a correct and appropriate implementation of International Public Sector Accounting Standards (IPSAS) is normally complex and prolonged. That path requires a series of legislative choices as well as the adoption of administrative and accounting procedures, which are presently under development. Keeping in mind the valued activity already carried out by PwC, the Holy See announces that the parties, have entered into a new agreement which, in conformity with the institutional framework, provides for a broader collaboration with PwC that is adaptable to the Holy See’s needs. This agreement permits all of the entities of the Holy See to participate more actively in the reforms under way. With this initiative, the Holy See will promptly reassume its collaboration with PwC. The commitment to the economic-financial audit of the Holy See and of the State of Vatican City has been, and remains, a priority.

[00976-EN.01] [Original text: Italian]

[B0424-XX.01]