www.vatican.va

Back Top Print Pdf


BRIEFING DEL DIRETTORE DELLA SALA STAMPA SULLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI CARDINALI (3 DICEMBRE 2013), 03.12.2013


BRIEFING DEL DIRETTORE DELLA SALA STAMPA SULLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI CARDINALI (3 DICEMBRE 2013)

Il Consiglio di Cardinali - istituito dal Santo Padre Francesco per "aiutarlo nel governo della Chiesa universale e studiare un progetto di revisione della Costituzione Apostolica Pastor Bonus sulla Curia romana" (cfr Chirografo del 28 settembre 2013, pubblicato il 30 settembre) – ha iniziato questa mattina la sua seconda serie di riunioni, prevista per i giorni 3-5 dicembre. Come si ricorderà la prima aveva avuto luogo dal 1° al 3 ottobre scorso.

I membri del Consiglio - gli 8 Cardinali e il Segretario S.E. Mons. Semeraro - risiedono alla Domus Sanctae Marthae con il Santo Padre e alla mattina concelebrano con lui la Santa Messa.

Le riunioni avvengono mattina e pomeriggio, sempre presso la Domus, con orario 9 – 12.30 e 16 – 19.

I Cardinali hanno lavorato anche nel tempo trascorso fra le due riunioni, sia sui documenti già pervenuti in antecedenza, sia raccogliendo ulteriori contributi e osservazioni, in particolare in occasione di incontri con Conferenze e altri organismi episcopali nei diversi continenti da cui provengono. Ciò è avvenuto ad esempio in Asia, in Europa, in America Latina.

La riunione è iniziata questa mattina riprendendo l’esame della Curia romana in vista della sua riforma, come richiesto dalle Congregazioni dei Cardinali precedenti il Conclave. E’ opportuno ricordare che l’orientamento – già espresso ad ottobre - non è di apportare semplici ritocchi o modifiche marginali alla Pastor Bonus, ma di lavorare per preparare una Costituzione con novità consistenti, insomma una nuova Costituzione.

Nel lavoro del Consiglio, come è normale, vi è una certa distribuzione di compiti nel riferire sui diversi temi, a seconda della competenza ed esperienza dei diversi membri del Consiglio stesso. Ma tutti partecipano alle consultazioni in piena condivisione della responsabilità comune.

Il metodo di lavoro con cui si è iniziato questa mattina comporta di passare in rassegna i diversi dicasteri della Curia. Un primo tempo delle consultazioni è stato dedicato questa mattina alla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Si prevede che nel corso di questi giorni il Consiglio inviti il nuovo Segretario di Stato per un incontro di saluto, augurio per il suo lavoro e primo contatto.

Non è invece previsto per questi giorni un invito per un incontro con le Commissioni referenti nel campo economico. Questo avverrà più probabilmente in occasione dell’incontro già previsto per febbraio (17-18), prima del Concistoro.

[01816-01.01]

[B0806-XX.01]