www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 24.06.2011


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO DI URBINO-URBANIA-SANT’ANGELO IN VADO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI LE HAVRE (FRANCIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE  

NOMINA DELL’ORDINARIO PER GLI ARMENI CATTOLICI DELL’EUROPA ORIENTALE  

RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO DI URBINO-URBANIA-SANT’ANGELO IN VADO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE  

Il Santo Padre Benedetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado (Italia), presentata da S.E. Mons. Francesco Marinelli, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Arcivescovo di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado (Italia) il Rev.do Mons. Giovanni Tani, finora Rettore del Pontificio Seminario Romano Maggiore.

 Rev.do Mons. Giovanni Tani

Il Rev.do Mons. Giovanni Tani è nato a Sogliano al Rubicone (Forlì), nella diocesi di Rimini, l'8 aprile 1947.

Ha compiuto gli studi nel Seminario Minore di Rimini e poi al Seminario Regionale di Bologna. Alunno del Pontificio Seminario Romano Maggiore, ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana, ottenendo la Laurea in Teologia Spirituale. Ha conseguito anche la Licenza in Diritto Canonico nella Pontificia Università Lateranense.

È stato ordinato sacerdote il 29 dicembre 1973 per la diocesi di Rimini.

Nel ministero ha ricoperto i seguenti incarichi: Direttore Spirituale del Seminario di Rimini, dal 1974 al 1985; Direttore Spirituale del Pontificio Seminario Romano Maggiore, dal 1985 al 1999; Parroco di Nostra Signora di Lourdes a Tormarancia in Roma, dal 1999 al 2003; Rettore del Pontificio Seminario Romano Maggiore, Rettore della Chiesa dei Santi Quattro Coronati al Laterano, Membro del Consiglio Presbiterale, Membro del Consiglio Pastorale Diocesano, Presidente dei Missionari dell'Istituto Imperiale Borromeo, dal 2003; Assistente Spirituale dell'Apostolato Accademico Salvatoriano, dal 2006.

Nel 1992 è stato nominato Cappellano di Sua Santità.

[00999-01.01]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI LE HAVRE (FRANCIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Santo Padre Benedetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Le Havre (Francia), presentata da S.E. Mons. Michel Guyard, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo di Le Havre (Francia) S.E. Mons. Jean-Luc Brunin, finora Vescovo di Ajaccio (Francia).

 S.E. Mons. Jean-Luc Brunin

S.E. Mons. Jean-Luc Brunin è nato il 14 gennaio 1951 a Roubaix, nella diocesi di Lille. Ha compiuto gli studi secondari presso i Fratelli Maristi ed ha proseguito gli studi superiori presso l’Università di Lille, ottenendo un diploma in Lettere. Nel 1977 è stato ammesso al Seminario di Lille ed ha iniziato il corso di studi presso la Facoltà di Teologia dell’Istituto Cattolico della medesima città, alla fine del quale ha ottenuto il dottorato in Teologia.

Ordinato sacerdote l’11 aprile 1981 per la diocesi di Lille, dal 1981 al 1991 è stato Vicario inserito nell’équipe sacerdotale della parrocchia di "Sainte Bernadette" di Roubaix e cappellano degli studenti delle scuole statali. In seguito è stato nominato Coordinatore della Missione Operaia di Roubaix e Professore di teologia al Seminario Interdiocesano di Lille, divenendone, nel 1995, Rettore ; vi è rimasto fino alla nomina a Vescovo Ausiliare della medesima diocesi, avvenuta il 20 aprile 2000. È stato consacrato il successivo 28 maggio e trasferito alla sede episcopale di Ajaccio il 6 maggio 2004.

È autore di varie pubblicazioni di carattere teologico-pastorale e di due libri: "Rencontre avec l’Islam" e "L’Eglise des Banlieues".

Membro del Pontificio Consiglio per la Pastorale dei Migranti e degli Itineranti, ha fatto parte, fino a novembre 2010, del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale francese.

[00998-01.01]

NOMINA DELL’ORDINARIO PER GLI ARMENI CATTOLICI DELL’EUROPA ORIENTALE

Il Santo Padre ha nominato Ordinario per gli Armeni Cattolici dell’Europa Orientale il Rev.do Arciprete Raphaël Minassian, dell’Istituto del Clero di Bzommar, finora Esarca Patriarcale di Gerusalemme ed Amman per gli Armeni, assegnandogli la sede vescovile di Cesarea di Cappadocia degli Armeni, con il titolo di Arcivescovo ad personam.

 Rev.do Arciprete Raphaël Minassian

Il Rev.do Arciprete Raphaël Minassian è nato a Beirut il 24 novembre 1946. Ha compiuto gli studi di filosofia e di teologia alla Pontificia Università Gregoriana e poi ha frequentato il corso di specializzazione in psicopedagogia presso la Pontificia Università Salesiana.

Il 24 giugno 1973 è stato ordinato sacerdote come membro dell’Istituto del Clero Patriarcale di Bzommar.

Dal 1973 al 1982 è stato parroco della cattedrale di "Sant’Elia a San Gregorio" di Beirut, dal 1982 al 1984 Segretario del Patriarca Hovannes Bedros XVIII Kasparian, e dal 1984 al 1989 incaricato di fondare il complesso parrocchiale della Santa Croce di Zalka in Beirut. Dal 1975 al 1989 è stato giudice al Tribunale Ecclesiastico della Chiesa Armena a Beirut. Ha insegnato liturgia armena alla Pontificia Università di Kaslik dal 1985 al 1989 e nel 1989 è stato trasferito negli Stati Uniti d’America, dove ha lavorato per un anno come Parroco a New York. Successivamente, fino al 2003, è stato Parroco per gli Armeni Cattolici in California, Arizona e Nevada. Dal 2004 dirige Telepace Armenia, di cui è Fondatore.

Nel 2005 è stato nominato Esarca Patriarcale di Gerusalemme ed Amman per gli Armeni.

[01000-01.01]