www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 22.01.2009


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DELL’AUSILIARE DI BERGAMO (ITALIA)

RINUNCIA DEL VESCOVO DI BERGAMO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

NOMINA DEL VESCOVO DI NICOSIA (ITALIA)

NOMINA DEL VESCOVO DI NOTO (ITALIA)

RINUNCIA DELL’AUSILIARE DI BERGAMO (ITALIA)  

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia all’ufficio di Ausiliare della diocesi di Bergamo (Italia), presentata da S.E. Mons. Lino Bortolo Belotti, in conformità ai cann. 411 e 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

[00121-01.01]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI BERGAMO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Bergamo (Italia), presentata da S.E. Mons. Roberto Amadei, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo di Bergamo (Italia) S.E. Mons. Francesco Beschi, finora Vescovo Ausiliare di Brescia.

 S.E. Mons. Francesco Beschi

S.E. Mons. Francesco Beschi è nato a Brescia il 6 agosto 1951. Ha compiuto gli studi nel Seminario di Brescia ed è stato ordinato presbitero il 7 giugno 1975.

All’inizio del suo sacerdozio è stato Vicario Cooperatore al Villaggio Sereno II a Brescia e poi Vicario Cooperatore nella Cattedrale di Brescia. Per vari anni ha svolto l’incarico di Direttore dell'Ufficio Famiglia e di Direttore del Centro Paolo VI. E’ stato poi nominato Vicario Episcopale per i laici e Pro-Vicario Generale.

Il 25 marzo 2003 è stato eletto alla Chiesa titolare di Vinda e nominato Ausiliare di Brescia. E’stato ordinato Vescovo il 18 maggio dello stesso anno.

Nella Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione Episcopale per l'evangelizzazione dei popoli e la cooperazione tra le Chiese.

[00120-01.01]

NOMINA DEL VESCOVO DI NICOSIA (ITALIA)

Il Santo Padre ha nominato Vescovo di Nicosia (Italia) il Rev.do Mons. Salvatore Muratore, del clero dell’arcidiocesi di Agrigento, finora Vicario Generale della medesima arcidiocesi.

 Rev.do Mons. Salvatore Muratore

Il Rev.do Mons. Salvatore Muratore è nato a Campobello di Licata (arcidiocesi e provincia di Agrigento), il 28 dicembre 1946.

Ha compiuto gli studi ginnasiali presso il Seminario Minore di Favara, ha frequentato la filosofia e la teologia presso il Seminario Maggiore di Agrigento e di Messina, completando i suoi studi alla Pontificia Facoltà di Posillipo (Napoli). Nel 1976 ha conseguito la Laurea in Pedagogia presso la Facoltà di Magistero dell’Università di Palermo.

È stato ordinato Sacerdote il 17 maggio 1970 a Roma dal Servo di Dio Paolo VI. Negli anni del suo ministero presbiterale ad Agrigento ha svolto i seguenti incarichi: Vicario parrocchiale a Ravanusa e, in seguito, nella Parrocchia della Beata Vergine Maria di Fatima dal 1971 al 1978; Insegnante di Religione presso il Liceo Scientifico dal 1971 al 1999; Parroco ad Aragona dal 1979 al 1980; Parroco della Beata Vergine Maria del Carmelo dal 1980 al 1990; Vicario Foraneo e Vicario Episcopale per la Vita Consacrata e per la Ministerialità dei presbiteri dal 1990 al 1997. Dal 1998 è Vicario Generale e Membro del Collegio dei Consultori.

È stato Insegnante di Pedagogia, Storia e Geografia nel Seminario diocesano di Agrigento. È autore di diverse pubblicazioni di carattere catechetico.

[00122-01.01]

NOMINA DEL VESCOVO DI NOTO (ITALIA)

Il Papa ha nominato Vescovo di Noto (Italia) il Rev.do Mons. Antonio Staglianò, del clero dell’arcidiocesi di Crotone-Santa Severina, finora Direttore dell’Istituto Teologico Calabro.

 Rev.do Mons. Antonio Staglianò

Il Rev.do Mons. Antonio Staglianò è nato a Isola Capo Rizzuto (arcidiocesi di Crotone-Santa Severina) il 14 giugno 1959. Ha frequentato i corsi ginnasiali nel Seminario Minore di Crotone, il liceo in quello di Reggio Calabria, la filosofia e la teologia nei Seminari di Saronno (1977-1979), di Venegono (1979-1982) e nel Pontificio Seminario Lombardo (1982-1986). Si è laureato in Teologia Fondamentale alla Pontificia Università Gregoriana (1986). Ha studiato teologia in Germania e si è laureato in filosofia presso l’Università Statale di Cosenza (1995).

Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 20 ottobre 1984, nella sua arcidiocesi di Crotone-Santa Severina.

Ha svolto i seguenti incarichi a Crotone: Assistente diocesano della FUCI (1986), Vicario parrocchiale a San Dionigi (1986-1990); Vicario parrocchiale a Santa Rita (1990-1992); Assistente spirituale dell’Ordo Virginum (1991-1998); dal 1994 è Membro del Consiglio Presbiterale, Canonico della Cattedrale, Vicario Episcopale e Direttore dell’Ufficio Cultura. Dal 1999 è Parroco a Le Castella.

È Direttore e Docente dell’Istituto Teologico Calabro. Insegna anche alla Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli e all’Istituto di Scienze Religiose di Crotone. Ha tenuto corsi di teologia all’Università Urbaniana ed all’Università Gregoriana. È stato nominato dal Santo Padre "auditor secretarii specialis" all’Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi dal 2 al 23 ottobre 2005.

Dal 1997 è teologo consulente della CEI per il Progetto Culturale. È autore di diverse pubblicazioni di carattere teologico.

[00123-01.01]