www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 27.12.2007


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CATAMARCA (ARGENTINA)

RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO DI MERCEDES-LUJÁN (ARGENTINA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CATAMARCA (ARGENTINA)

Il Santo Padre Benedetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Catamarca (Argentina), presentata da S.E. Mons. Elmer Osmar Ramón Miani, in conformità al canone 401 § 2 del Codice di Diritto Canonico.

Gli succede S.E. Mons. Luis Urbanc, finora Vescovo Coadiutore della medesima diocesi.

[01865-01.01]

RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO DI MERCEDES-LUJÁN (ARGENTINA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Mercedes-Luján (Argentina), presentata da S.E. Mons. Rubén Héctor Di Monte, in conformità al canone 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo di Mercedes-Luján (Argentina) S.E. Mons. Agustín Roberto Radrizzani, S.D.B., finora Vescovo di Lomas de Zamora.

 S.E. Mons. Agustín Roberto Radrizzani, S.D.B.

S.E. Mons. Agustín Roberto Radrizzani, S.D.B., è nato a Avellaneda, provincia di Buenos Aires, il 22 settembre 1944. Entrato nel noviziato salesiano nel 1961, ha emesso la professione perpetua il 5 gennaio 1968 ed è stato ordinato sacerdote il 25 marzo 1972.
Dal 1968 al 1972 ha frequentato in Italia il Pontificio Ateneo Salesiano di Torino, conseguendovi la Licenza in Teologia. Ritornato in Argentina, ha ricoperto gli incarichi di docente e direttore del Collegio Salesiano di La Plata (1973-1978), incaricato della formazione dei novizi ad Avellaneda (1979), ispettore della Provincia di La Plata (1981-1988) e maestro dei novizi (1988-1991).
Il 14 maggio 1991 è stato nominato Vescovo di Neuquén ed ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 20 giugno successivo.
Il 24 aprile 2001 è stato nominato Vescovo di Lomas de Zamora.
In seno alla Conferenza Episcopale Argentina è stato Presidente della Commissione Episcopale per la Vita Consacrata. Al presente ne è 2° Vicepresidente e, come tale, è membro della Commissione Permanente e della "Esecutiva".

[01866-01.01]

[B0696-XX.01]