www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 16.06.2007


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CITTÀ DI CASTELLO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Santo Padre Beendetto XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Città di Castello (Italia), presentata da S.E. Mons. Pellegrino Tommaso Ronchi, O.F.M. Cap., in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo di Città di Castello (Italia) il Rev.do Padre Domenico Cancian, F.A.M., Superiore Generale dei Figli dell’Amore Misericordioso.

 Rev.do Padre Domenico Cancian, F.A.M.

Il Rev.do Padre Domenico Cancian, F.A.M., è nato a Mareno di Piave, provincia di Treviso e diocesi di Vittorio Veneto (Italia), il 6 aprile 1947.

Entrato tra i Figli dell’Amore Misericordioso, negli anni 1968-1972 ha frequentato i corsi di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito la Licenzia in Teologia. Il 15 agosto 1971 ha emesso la professione perpetua nel Santuario dell’Amore Misericordioso a Collevalenza. Il 18 luglio 1972 è stato ordinato sacerdote.

Negli anni 1972-1974 ha frequentato corsi di indirizzo biblico alla pontificia Università Gregoriana ed all’Istituto Biblico di Roma, conseguendo la Laurea in Teologia Biblica con una tesi dal Titolo "Nuovo Comandamento – Nuova Alleanza – Eucaristia in Gv 13,34".

Nel suo ministero ha ricoperto i seguenti uffici: dal 1972 al 1974 è stato collaboratore parrocchiale a Collevalenza; Insegnante di latino e greco al Seminario dei Figli dell’Amore Misericordioso a Collevalenza; dal 1974 al 1978 collaboratore in parrocchia a Spinaceto (Roma); nel 1978 è stato chiamato a reggere la Comunità di Collevalenza e nel 1980 è stato eletto terzo Consigliere generale della Congregazione; dal 1984 al 2005 è stato insegnante di Teologia Biblica e Pastorale all’Istituto Teologico di Assisi; nel 1987 è stato nominato Superiore della Comunità F.A.M. del Santuario di Collevalenza e nel 1992 è nominato Vicario Generale della Congregazione.

Dal 1999 al 2005 ricopre l’incarico di rettore del santuario di Collevalenza e dal 15 luglio 2004 è Superiore Generale dei "Figli dell’Amore Misericordioso".

[00894-01.01]