www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 03.06.2005


RINUNCE E NOMINE

● RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO METROPOLITA DI CRACOVIA (POLONIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE 

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Cracovia (Polonia), presentata dall’Em.mo Card. Franciszek Macharski, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Benedetto XVI ha nominato Arcivescovo Metropolita di Cracovia (Polonia) S.E. Mons. Stanisław Dziwisz, finora Arcivescovo titolare di San Leone e Prefetto Aggiunto della Casa Pontificia.

 S.E. Mons. Stanisław Dziwisz

S.E. Mons. Stanisław Dziwisz è nato il 27 aprile 1939 a Raba Wyżna, nell’Arcidiocesi di Cracovia, figlio di Stanislao e Sofia Bielarczyk. Dopo aver superato gli esami di maturità nel Liceo Classico a Nowy Tag, nel 1957 è entrato nel Seminario Maggiore di Cracovia, dove ha compiuto gli studi filosofici e teologici. Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 23 giugno 1963 nella Cattedrale di Cracovia dalle mani dell’allora Arcivescovo Karol Wojtyła.

Dal 1963 al 1965 ha lavorato come Viceparroco nella Parrocchia di Maków Podhalański. Successivamente è stato inviato a continuare gli studi liturgici presso la Facoltà di Teologia di Cracovia, dove ha ottenuto la Licenza in Teologia (1967). Nel 1981 ha ottenuto il Dottorato in Teologia presso la Pontificia Facoltà di Teologia a Cracovia con la tesi di laurea Il culto di Santo Stanislao Vescovo a Cracovia fino al Concilio di Trento.

Dal 1966 al 1978 ha svolto la funzione di Segretario particolare dell’Arcivescovo di Cracovia. Nello stesso tempo è stato Insegnante di Liturgia presso l’Istituto Superiore Catechetico a Cracovia, redattore del periodico ufficiale della Curia Vescovile Notificationes e Curia Metropolitana Cracoviensi, membro e segretario della Commissione Liturgica Arcidiocesana e membro del Consiglio Presbiterale. Ha partecipato ai lavori del Comitato dell’Anno Santo (1974-1975) ed ha lavorato nella Commissione Generale e in quelle per il culto divino e per la santificazione del tempo del Sinodo Arcidiocesano di Cracovia (1972-1979). È stato co-editore del Cerimoniale Diocesano e di Il Manuale Parrocchiale.

Dall’elezione di Papa Giovanni Paolo II, ha svolto la funzione di Segretario Particolare del compianto Pontefice (1978-2005). È stato nominato nel 1995 Canonico del Capitolo Metropolitano di Leopoli (Ucraina), nel 1996 Protonotario Apostolico di numero, e nel 1997 Canonico del Capitolo Metropolitano di Cracovia. Nel 1998 è stato promosso Vescovo titolare di San Leone, con l’incarico di Prefetto Aggiunto della Casa Pontificia ed ha ricevuto l’ordinazione episcopale dalle mani di Papa Giovanni Paolo II il 19 marzo 1998. È stato elevato alla dignità arcivescovile nel 2003.

È autore del Culto di San Stanislao Vescovo a Cracovia fino al Concilio di Trento (Cracovia 1981; Roma 1984) e delle memorie sull’attentato al Santo Padre Giovanni Paolo II, Ho toccato questo mistero (Lublin 2001), come anche redattore dei successivi volumi dei testi pontifici editi in lingua polacca dalla Libreria Editrice Vaticana. È anche Vicepresidente della Fondazione Giovanni Paolo II. Ha ricevuto la medaglia «Benemerenti» della Pontificia Accademia di Teologia a Cracovia ed il dottorato «honoris causa» dell’Università Cattolica di Lublino.

[00696-01.02]

[B0312-XX.02]