www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 16.12.2003


RINUNCE E NOMINE

● RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO METROPOLITA DI BOLOGNA (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Bologna (Italia) presentata dall’Em.mo Card. Giacomo Biffi, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Giovanni Paolo II ha nominato Arcivescovo Metropolita di Bologna S.E. Mons. Carlo Caffarra, finora Arcivescovo di Ferrara-Comacchio (Italia).

 S.E. Mons. Carlo Caffarra

S.E. Mons. Carlo Caffarra è nato a Busseto, diocesi di Fidenza, il 1 giugno 1938; dopo aver compiuto gli studi presso il Seminario Vescovile di Fidenza, è stato ordinato sacerdote il 2 luglio 1961. Ha conseguito il dottorato in Diritto Canonico presso l’Università Gregoriana e il diploma di specializzazione in Teologia morale all’Accademia Alfonsiana di Roma.

Ritornato in Diocesi nel 1965, si è dedicato all’insegnamento della Teologia morale nei seminari di Fidenza e di Parma prima e, poi, presso lo Studio Teologico bolognese, presso l’Università Cattolica di Milano e la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale. Si è soprattutto dedicato ad approfondire la dottrina morale del Matrimonio e ad affrontare le tematiche della bioetica riguardante la procreazione umana, insegnando per alcuni anni Etica medica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma.

Nel 1974 Paolo VI lo ha nominato membro della Commissione Teologica internazionale dove è rimasto per due quinquenni successivi. E’ stato anche consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede. Ha fatto parte di una Commissione di studio sulla "ingegneria genetica" istituita "ad actum" presso il Ministero della Sanità in Italia. Nel 1980 è stato chiamato a presiedere il Pontificio Istituto "Giovanni Paolo II" per gli studi su Matrimonio e Famiglia. Ha fondato in U.S.A. , Spagna e Messico delle Sezioni del medesimo Istituto.

L’8 settembre 1995 è stato nominato Arcivescovo di Ferrara-Comacchio. E’ membro del Consiglio di Presidenza del Pontificio Consiglio per la Famiglia e della Pontificia Accademia per la vita.

[01990-01.01]