www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 02.08.2003


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CALTANISSETTA (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI ELBLĄG (POLONIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

NOMINA DELL’ARCIVESCOVO METROPOLITA DI FOGGIA-BOVINO (ITALIA)

ELEVAZIONE ALLA DIGNITÀ EPISCOPALE DEL PREFETTO APOSTOLICO DI ULAANBAATAR (MONGOLIA)

NOMINA DEL SEGRETARIO DELLA CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO E LA DISCIPLINA DEI SACRAMENTI

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CALTANISSETTA (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE 

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Caltanissetta (Italia), presentata da S.E. Mons. Alfredo Maria Garsia, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Giovani Paolo II ha nominato Vescovo di Caltanissetta (Italia) il Rev.do Mons. Mario Russotto, del clero della diocesi di Ragusa, Direttore del Centro regionale Formazione Permanente del Clero "Madre del Buon Pastore", Segretario aggiunto della Conferenza Episcopale Siciliana.

 

 Mons. Mario Russotto

Il Rev.do Mons. Mario Russotto è nato a Vittoria, provincia e diocesi di Ragusa, il 23 luglio 1957. Dopo aver frequentato il liceo classico statale, ha compiuto gli studi nel Seminario diocesano di Ragusa.

È stato ordinato Sacerdote il 29 giugno 1981, con incardinazione nella diocesi di Ragusa, ed ha svolto i seguenti incarichi: Vicario Cooperatore della Chiesa Madre di Comiso (1981-1984); Vice Assistente diocesano di Azione Cattolica; Incaricato della pastorale vocazionale diocesana; Canonico mansionario del Capitolo di Ragusa (1985); Assistente diocesano della FUCI (1987); Delegato vescovile per la formazione delle religiose della diocesi (1987); Docente di Ebraico e Sacra Scrittura presso il Seminario Vescovile di Ragusa e presso l’Istituto Superiore di Teologia per laici fino al 1991.

È stato Vicario Episcopale per la Vita consacrata (1988-1990); Vice-Rettore ed Economo del Seminario diocesano (1988-1990); Membro del Consiglio Presbiterale diocesano ed Assistente dei "Ministri Istituiti Lettori".

Dal 1990 al 1997 è stato Assistente Ecclesiastico Centrale della FUCI; dal 1997 è Direttore del Centro regionale per la formazione permanente del Clero in Sicilia; dal maggio 2002 è Segretario aggiunto della Conferenza Episcopale siciliana per il settore pastorale.

Dal 1999 è stato Docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà Teologica di Sicilia.

E’autore di numerosi articoli e pubblicazioni di carattere teologico e spirituale.

[01229-01.02]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI ELBLĄG (POLONIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Elbląg (Polonia), presentata da S.E. Mons. Andrzej Śliwiński, in conformità al can. 401 § 2 del Codice di Diritto Canonico.

Giovanni Paolo II ha nominato Vescovo di Elbląg (Polonia) S.E. Mons. Jan Styrna, finora Vescovo titolare di Acquapendente ed Ausiliare della diocesi di Tarnów.

 S.E. Mons. Jan Styrna

S.E. Mons. Jan Styrna è nato a Szczepanów, nella diocesi di Tarnów, il 25 gennaio 1941. Compiuti gli studi filosofici e teologici nel Seminario di Tarnów, è stato ordinato sacerdote il 27 giugno 1965 ed ivi incardinato.

In seguito è stato Vicario parrocchiale a Nowy Wiśnicz (1965-1967); a Krynica-Zdrój (1967-1971 e 1975-1977); ed a Mielcu (1977-1978). Nel 1973, si è iscritto all’Università Cattolica di Lublino ove nel 1978 ha ottenuto il Dottorato in Teologia con la specializzazione in pastorale della famiglia. Dal 1978 al 1980 ha lavorato come Cappellano degli emigrati nell’allora Repubblica Democratica Tedesca. Rientrato in patria, ha insegnato per due anni all’Accademia Teologica di Varsavia. Dal 1982 al 1991 è stato Parroco e Decano a Biecz.

Eletto Vescovo titolare di Acquapendente ed Ausiliare di Tarnów il 22 giugno 1991, è stato ordinato Vescovo il 28 luglio seguente.

In seno alla Conferenza Episcopale Polacca, S.E. Mons. Styrna è membro della Commissione per la Pastorale.

[01230-01.01]

NOMINA DELL’ARCIVESCOVO METROPOLITA DI FOGGIA-BOVINO (ITALIA)

Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo Metropolita di Foggia-Bovino (Italia) S.E. Mons. Francesco Pio Tamburrino, O.S.B., Arcivescovo-Vescovo emerito di Teggiano-Policastro, finora Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

 S.E. Mons. Francesco Pio Tamburrino, O.S.B.

S.E. Mons. Francesco Pio Tamburrino è nato a Oppido Lucano, arcidiocesi di Acerenza e provincia di Potenza, il 6 gennaio 1939.

Entrato nell’Abbazia benedettina di Praglia, vi ha fatto il noviziato ed ha emesso la professione semplice l’11 ottobre 1955. Dopo gli studi liceali e il biennio filosofico, presso il Pontificio Ateneo di Sant’Anselmo in Roma ha conseguito il diploma in Studi patristici (1966) e la laurea in teologia (1970).

Ordinato sacerdote il 29 agosto 1965, è stato aggregato alla comunità di Venezia e, successivamente, è stato Maestro dei novizi, Bibliotecario ed Economo nel Monastero della Novalesa, in diocesi di Susa, svolgendo, al contempo, l’ufficio di Delegato per i religiosi in quella diocesi. Nel 1987 è stato nominato Delegato dell’Abate Visitatore e poi Superiore della Comunità di Agrano, nella diocesi di Novara. Dal 1988 è stato Professore nella Facoltà Teologica di Sant’Anselmo in Roma, Coordinatore dell’Istituto Monastico e Vice Priore del Collegio Internazionale di Sant’Anselmo.

Eletto Abate Ordinario di Montevergine il 29 novembre 1989, è stato confermato il 20 gennaio 1990. In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è stato Segretario della Commissione Episcopale per la Liturgia.

Dal 2 luglio 1994 è Delegato Pontificio per la Badia Greca di Grottaferrata. Dal 1997 ha seguito come rappresentante della S. Sede il dialogo ufficiale tra i Vescovi greco-cattolici ed i Vescovi ortodossi di Romania

Il 14 febbraio 1998 è stato eletto Vescovo di Teggiano-Policastro ed ha ricevuto la consacrazione episcopale il 25 marzo dello stesso anno.

Il 27 aprile 1999 è stato nominato Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con dignità di Arcivescovo.

[01231-01.01]

ELEVAZIONE ALLA DIGNITÀ EPISCOPALE DEL PREFETTO APOSTOLICO DI ULAANBAATAR (MONGOLIA)

Il Santo Padre ha elevato il Rev.mo P. Venceslao Padilla, C.I.C.M., Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia) alla dignità episcopale, assegnandogli la sede titolare vescovile di Tharros.

 Rev.mo P. Venceslao Padilla, C.I.C.M.

Il Rev.mo P. Venceslao Padilla, C.I.C.M., è nato il 29 settembre 1949 a Tubao, diocesi di San Fernando de la Union (Filippine). E’ stato ordinato sacerdote come membro della Congregazione del Cuore Immacolato di Maria, il 17 marzo 1976.

Dopo un periodo di lavoro missionario a Taiwan è stato nominato Superiore della Missione "sui iris" in Mongolia il 19 aprile 1992.

Il 30 aprile 2002 è stato nominato primo Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia).

[01233-01.01]

NOMINA DEL SEGRETARIO DELLA CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO E LA DISCIPLINA DEI SACRAMENTI

Il Papa ha nominato Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti S.E. Mons. Domenico Sorrentino, Arcivescovo Prelato di Pompei e Delegato Pontificio per quel Santuario della Beata Maria Vergine del Santo Rosario, affidando al medesimo Presule l’incarico di continuare, per ora, nel governo pastorale di quella Prelatura in qualità di Amministratore Apostolico, come anche nell’ufficio di Delegato Pontificio per il Santuario.

[01232-01.01]