www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 20.03.2002


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI LEÓN (SPAGNA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

RINUNCIA DI AUSILIARE DI SÃO SEBASTIÃO DO RIO DE JANEIRO (BRASILE)

RINUNCIA DI AUSILIARI DI MALINES-BRUXELLES (BELGIO) E NOMINA DI NUOVO AUSILIARE

NOMINA DEL VESCOVO COADIUTORE DI PONCE (PORTO RICO)

RINUNCIA DEL VESCOVO DI LEÓN (SPAGNA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

In data 19 marzo 2002 il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di León (Spagna), presentata da S.E. Monsignor Antonio Vilaplana Molina, in conformità al canone 401 §1 del Codice di Diritto Canonico.

In data 19 marzo 2002 Giovanni Paolo II ha nominato Vescovo di León (Spagna) S.E. Monsignor Julián López Martín, finora Vescovo di Ciudad Rodrigo.

 S.E. Monsignor Julián López Martín
È nato in Toro, diocesi di Zamora, il 21 aprile 1945. Ha compiuto gli studi ecclesiastici nel seminario di Zamora ed è stato ordinato sacerdote il 30 giugno 1968. Nel 1975 ha ottenuto a Roma il dottorato in Liturgia presso il Pontificio Istituto S. Anselmo.
A Zamora è stato vice parroco ed incaricato parrocchiale, professore presso un liceo, canonico, delegato diocesano per la pastorale liturgica e assessore del Movimento Familiare Cristiano, direttore e professore del Centro Teologico Diocesano e responsabile del Dipartimento di pastorale generale, membro del Collegio dei Consultori, delegato diocesano per il IV Centenario della morte di Santa Teresa d’Ávila e per il V Centenario della scoperta ed evangelizzazione dell’America e professore di Liturgia presso l’Università di Salamanca. Dal 1982 al 1994 ha svolto l’incarico di assessore permanente del Segretariato Nazionale di Liturgia presso la Conferenza Episcopale Spagnola.
Il 15 luglio 1994 è stato nominato Vescovo di Ciudad Rodrigo, ricevendo la consacrazione episcopale il 25 settembre successivo. In seno alla Conferenza Episcopale Spagnola è Presidente della Commissione Episcopale per la Liturgia.

[00431-01.01]

RINUNCIA DI AUSILIARE DI SÃO SEBASTIÃO DO RIO DE JANEIRO (BRASILE)

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia all’ufficio di Ausiliare dell’Arcidiocesi di São Sebastião do Rio de Janeiro (Brasile), presentata da S.E. Monsignor João d’Ávila Moreira Lima, in conformità ai canoni 411 e 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

[00433-01.01]

RINUNCIA DI AUSILIARI DI MALINES-BRUXELLES (BELGIO) E NOMINA DI NUOVO AUSILIARE

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia di S.E. Monsignor Luc Alfons De Hovre, e di S.E. Monsignor Paul Lanneau all'ufficio di Ausiliari di Malines-Bruxelles (Belgio), presentata in conformità ai canoni 411 e 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Giovanni Paolo II ha nominato Vescovo Ausiliare di Malines-Bruxelles (Belgio) il Rev.do Sacerdote Jozef De Kesel, del clero di Gand, finora Vicario Episcopale per la formazione della diocesi di Gand, assegnandogli la sede titolare vescovile di Bulna.

 Rev.do Jozef De Kesel
Il Rev.do Josef De Kesel è nato Gand (Belgio) il 17 giugno 1947. Entrato in seminario nel 1965, ha studiato Filosofia al seminario di Gand/Mariakerte e conseguito la "candidatura" in Filosofia e Lettere all’Università Cattolica di Lovanio. Dal 1968 al 1972 ha studiato Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana, ottenendovi dapprima la licenza e nel 1977 il dottorato.
È stato ordinato sacerdote il 26 agosto 1972 per la diocesi di Gand.
A Gand ha svolto i seguenti incarichi: professore di religione al collegio vescovile di Eeklo (1974-1980); professore di Religione, di Antropologia filosofica e di Pensiero contemporaneo alla scuola sociale di Gand (1977-1980); professore di Teologia fondamentale e di Dogmatica al seminario maggiore di Gand (1980-1986); professore di Teologia all’Istituto Superiore di Scienze Religiose a Gand e Preside dello stesso Istituto (1980-1986); Professore di Cristologia all’Università Cattolica di Lovanio (1989-1992); responsabile della formazione degli animatori pastorali a Gand (1983-2002); Vicario episcopale per formazione teologica e pastorale (1992-2002).
Canonico della cattedrale di Gand, è autore di vari libri e di numerosi e apprezzati articoli apparsi su riviste di Teologia, Pastorale e Liturgia.

[00439-01.01]

NOMINA DEL VESCOVO COADIUTORE DI PONCE (PORTO RICO)

Giovanni Paolo II ha nominato Vescovo Coadiutore di Ponce (Porto Rico), il Rev.do Padre Félix Lázaro, Sch.P., finora Decano del "Colegio de Artes y Humanidades" e Professore di Teologia della Pontificia Università Cattolica di Porto Rico.

 Rev.do P. Félix Lázaro, Sch.P.
P. Félix Lázaro è nato a Logroño (Spagna), il 2 marzo 1936. Ha frequentato gli studi medi e superiori presso l'Istituto Nazionale della città natale entrando poi nell'Ordine dei Padri Scolopi.
Ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 9 aprile 1961 a Roma. Nell'Università Pontificia Gregoriana ha ottenuto la Licenza in Filosofia ed in Teologia e in quest'ultima disciplina ha conseguito anche il Dottorato nel 1965.
Il 23 agosto 1970 è arrivato a Porto Rico per lavorare nella Pontificia Università Cattolica come professore di Teologia, diventando in seguito Direttore del "Departamento Interfacultativo de Filosofía y Teología" e Decano del "Colegio de Artes y Humanidades", incarico che occupa tuttora. È anche "Censor Librorum" della Diocesi di Ponce. Ha collaborato nella Conferenza Episcopale di Porto Rico come membro della Commissione per la Cultura e della Dottrina della Fede e di quella per l'Ecumenismo.
All'interno dell'Ordine dei Padri Scolopi è stato per due mandati Vice-Provinciale per la Provincia di New York e Porto Rico.

[00432-01.01]