www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 28.07.2001


RINUNCE E NOMINE

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CONCEPCIÓN (ARGENTINA)

RINUNCIA DEL VESCOVO DI SOLSONA (SPAGNA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

NOMINA DEL VESCOVO DI KPALIMÉ (TOGO)

NOMINA DEL NUNZIO APOSTOLICO IN BIELORUSSIA

RINUNCIA DEL VESCOVO DI CONCEPCIÓN (ARGENTINA)

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Concepción (Argentina), presentata da S.E. Mons. Bernardo Enrique Witte, O.M.I., in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Gli succede S.E. Mons. José Maria Rossi, O.P., finora Vescovo Coadiutore della medesima diocesi.

[01258-01.01]

RINUNCIA DEL VESCOVO DI SOLSONA (SPAGNA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Giovanni Paolo II ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Solsona (Spagna), presentata da S.E. Mons. Antonio Deig Clotet, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Santo Padre ha nominato Vescovo di Solsona (Spagna) S.E. Mons. Jaume Traserra Cunillera, finora Vescovo titolare di Selemsele ed Ausiliare di Barcelona.

 S.E. Mons. Jaume Traserra Cunillera

S.E. Mons. Jaume Traserra Cunillera è nato a Barcelona l’11 luglio 1934. Ha iniziato gli studi ecclesiastici nel seminario di Barcelona, completandoli a Roma presso la Pontificia Università Gregoriana, ove ha ottenuto la licenza in Filosofia (1955) e in Teologia (1959). E’stato ordinato sacerdote a Roma il 19 marzo 1959. Tornato in patria ha conseguito la licenza in Filosofia e Lettere presso l’Università civile (1967) e il dottorato in Diritto Canonico (1972). E’ autore di vari articoli su argomenti giuridici.

E’ stato professore e formatore nel seminario minore (1961-1962), notaio-segretario del tribunale ecclesiastico (1962-1972), professore di Diritto Canonico alla Facoltà di Teologia di Barcelona (1972-1993), segretario generale dell’arcivescovado (1972-1987), giudice del tribunale ecclesiastico (1973-1993), canonico della cattedrale, Vicario Generale (1987-1993).

Eletto Vescovo titolare di Selemsele ed Ausiliare di Barcelona il 9 giugno 1993, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 5 settembre successivo.

[01259-01.01]

NOMINA DEL VESCOVO DI KPALIMÉ (TOGO)

Il Santo Padre ha nominato Vescovo di Kpalimé (Togo) il Rev.do Sacerdote Benoît Comlan Messan Alowonou, del clero dell’arcidiocesi di Lomé, attualmente Professore e Direttore Spirituale aggiunto al Seminario Maggiore Interdiocesano "Jean Paul II" a Lomé.

 Rev.do Benoît Comlan Messan Alowonou

Il Rev.do Benoît Comlan Messan Alowonou è nato il 5 marzo 1949 a Tsévié, arcidiocesi di Lomé. Terminati gli studi primari e secondari ha insegnato matematica per due anni. Nel 1978 è entrato nel Seminario Maggiore "Saint Gall" a Quidah (Benin). E’ stato ordinato sacerdote il 28 luglio 1984 per l’arcidiocesi di Lomé.

E’ stato: Professore e Direttore Spirituale al Seminario Minore di Lomé (1984-1991); Segretario particolare dell’Amministratore Apostolico di Lomé (1992-1993); Vicario parrocchiale alla Cattedrale di Lomé (1994-1995); Vicario generale di Lomé e Decano di una zona pastorale di Lomé (1995-1996); ha studiato a Metz, in Francia, dove ha conseguito la Laurea in Teologia Pastorale (1996-2000).

Dal 2001 è Professore e Direttore Spirituale aggiunto al Seminario Maggiore "Jean Paul II" a Lomé.

[01260-01.01]

NOMINA DEL NUNZIO APOSTOLICO IN BIELORUSSIA

Giovanni Paolo II ha nominato Nunzio Apostolico in Bielorussia il Rev.do Mons. Ivan Jurkovič, Consigliere di Nunziatura, elevandolo in pari tempo alla sede titolare di Corbavia, con dignità di Arcivescovo.

 Mons. Ivan Jurkovič

Mons. Ivan Jurkovič è nato a Kocevje (Slovenia) il 10 giugno 1952.

E’ stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1977.

Si è incardinato a Ljubljana.

E’ laureato in Diritto Canonico.

Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° maggio 1984, ha prestato successivamente la propria opera presso le Rappresentanze Pontificie in Corea, Colombia, Russia e presso la Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato.

Conosce il croato, l’italiano, lo spagnolo, l’inglese, il tedesco, il francese e il russo.

[01261-01.01]