www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 09.01.2001


RINUNCE E NOMINE

● RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO DI POTENZA-MURO LUCANO-MARSICO NUOVO (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE 

Giovanni Paolo II ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell'Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo (Italia), presentata da S.E. Mons. Ennio Appignanesi, in conformità al can. 401 §1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo (Italia) S.E. Mons. Agostino Superbo, finora Assistente Ecclesiastico Generale dell'Azione Cattolica Italiana.

 S.E. Mons. Agostino Superbo
Mons. Agostino Superbo è nato a Minervino Murge, diocesi di Andria e provincia di Bari, il 7 febbraio 1940.
Ha conseguito la Licenza in Teologia dommatica presso la Pontificia Facoltà per l'Italia Meridionale sezione "San Luigi" e successivamente ha ottenuto la Laurea in Filosofia all'Università statale di Bari.
È stato ordinato Sacerdote il 29 giugno 1963, per la diocesi di Andria.
Dal 1964 ha svolto l'incarico di Insegnante di lettere al Seminario Vescovile di Andria; è stato poi Vicario Cooperatore nella Parrocchia della SS. Annunziata, Vice-Assistente della gioventù di Azione Cattolica e Segretario del Vescovo di Andria. Dal 1971 al 1985, nella sua diocesi, ha svolto le mansioni di Rettore del Seminario, di Insegnante di Religione e di Docente di Filosofia e di Teologia presso l'Istituto di Scienze Religiose. È stato nominato Assistente Regionale per la Puglia del Movimento Studenti di A.C. Nel 1977 è stato nominato Cappellano di Sua Santità. Dal 1985 al 1991 è stato Rettore del Seminario Regionale di Molfetta e Docente di Filosofia nello stesso Seminario.
È stato eletto Vescovo di Sessa Aurunca il 18 maggio 1991 e ha ricevuto la consacrazione episcopale il 29 giugno 1991.
In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è stato Membro della Commissione Episcopale per l'Educazione Cattolica, la Cultura, la Scuola e l'Università e della Commissione Ecclesiale "Iustitia et Pax". È stato trasferito alla sede di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti il 19 novembre 1994. Infine, è stato chiamato a ricoprire l'incarico di Assistente Ecclesiastico Generale dell'Azione Cattolica il 18 maggio 1996. È Presidente della Commissione Episcopale per il Laicato ed Assistente del Forum Internazionale di Azione Cattolica.

[00051-01.01]