www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 04.11.2000


RINUNCE E NOMINE

EREZIONE DELLA DIOCESI DI MPANDA (TANZANIA) E NOMINA DEL PRIMO VESCOVO

NOMINA DEL VESCOVO COADIUTORE DI MASAN (COREA)

NOMINA DELL’INVIATO SPECIALE DEL SANTO PADRE ALLA CELEBRAZIONE INAUGURALE DEL "CONCILIO PLENARIO DE VENEZUELA" (CARACAS, 26 NOVEMBRE 2000)

EREZIONE DELLA DIOCESI DI MPANDA (TANZANIA) E NOMINA DEL PRIMO VESCOVO

Il Santo Padre ha eretto la diocesi di Mpanda (Tanzania), con territorio dismembrato dalla diocesi di Sumbawanga, rendendola suffraganea della Chiesa Metropolitana di Tabora.

Giovanni Paolo II ha nominato primo Vescovo di Mpanda (Tanzania) il Reverendo Sacerdote Pascal Kikoti, del clero di Iringa, Docente di Teologia Dogmatica e di Patrologia nel Seminario Maggiore di Peramiho.

  Rev.do Pascal Kikoti

Il Rev.do Pascal Kikoti è nato il 3 marzo 1957 nel villaggio di Ihumbo, parrocchia di Nyabula, diocesi di Iringa. Dopo la scuola elementare a Ihimbo, è entrato nel Seminario Minore di Mafinga, Iringa e poi in quello di Nyegezi, Mwanza. Nel 1981 ha iniziato gli studi di Filosofia nel Seminario Maggiore di Peramiho, per poi terminarli nel 1983 a Bukoba. Successivamente, dal 1983 al 1988, ha studiato Teologia nel Seminario di Kipalapala, Tabora.

È stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1988.

Dopo l'ordinazione è stato Vice parroco nella parrocchia della Cattedrale di Iringa (1988-90); ha studiato Patrologia presso l'Augustinianum a Roma, ottenendo la Licenza (1990-93); ha studiato Teologia Dogmatica presso la Pontificia Università Urbaniana, conseguendo il Dottorato (1993-96).

Dal 1997 è Professore di Teologia Dogmatica e di Patrologia nel Seminario Maggiore di Peramiho.

 Dati statistici

La nuova diocesi di Mpanda (nome latino Mpanden/sis/), dismembrata dalla diocesi di Sumbawanga, è situata nella parte sud-orientale del Paese, che è diviso dal lago Tanganyika dalla Repubblica del Congo.

La nuova diocesi viene eretta per i seguenti motivi: vastità territoriale della diocesi di Sumbawanga; alta percentuale dei cattolici; necessità di assicurare ai fedeli un maggiore sostegno spirituale; maggiore incisività pastorale e migliore utilizzo delle forze pastorali ivi presenti.

Il nuovo Vescovo avrà la sua sede a Mpanda, con circa 60.000 abitanti, dove esiste già una chiesa parrocchiale dedicata a Maria Immacolata Concezione, che diverrà Cattedrale.

Nell'ambito della nuova Diocesi ci sono diverse strutture sociali: 109 scuole primarie, 3 secondarie, un ospedale, alcuni dispensari, ecc.

 

SUMBAWANGA

prima

MPANDA

SUMBAWANGA

dopo

Superficie

75.000 kmq

46.346 kmq

28.654 kmq

Popolazione

961.700

358.409

603.291

Cattolici

751.600

224.374

527.226

Parrocchie

26

9 (+ 144 cappelle)

17

Sacerdoti diocesani

60

15

45

Sacerdoti religiosi

45

6

39

Fratelli

8

0

8

Religiose

292

12

280

Catechisti

624

128

540

Seminaristi maggiori

16

6

10

[02188-01.02]

NOMINA DEL VESCOVO COADIUTORE DI MASAN (COREA)

Il Santo Padre ha nominato Vescovo Coadiutore di Masan (Corea) il Reverendo Sacerdote Francis Xavier Ahn Myong-ok, del clero di Masan, Professore nel Seminario Maggiore di Pusan.

  Rev.do Francis Xavier Ahn Myong-ok

Il Rev.do Francis Xavier Ahn Myong-ok è nato il 7 dicembre 1945 a Masan. Ha studiato nel Seminario Interdiocesano di Kwangju. Inviato in Austria, si è laureato in Teologia Morale ad Innsbruck, dove è stato ordinato sacerdote il 2 febbraio 1975.

È stato: Parroco a Namhae (1977-79); Professore nel Seminario Maggiore di Kwangju (1979-91); Professore nel Seminario Maggiore di Pusan (1991-94); Rettore del Seminario Maggiore di Pusan (1994-98).

Dal 1998 è Professore nel Seminario Maggiore di Pusan.

[02189-01.01]

NOMINA DELL’INVIATO SPECIALE DEL SANTO PADRE ALLA CELEBRAZIONE INAUGURALE DEL "CONCILIO PLENARIO DE VENEZUELA" (CARACAS, 26 NOVEMBRE 2000)

Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha nominato l’Em.mo Cardinale Jorge Arturo Medina Estévez, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Suo Inviato Speciale alla celebrazione inaugurale del "Concilio Plenario de Venezuela", in programma a Caracas domenica 26 novembre corrente.

[02190-01.01]