www.vatican.va

Back Top Print Pdf


RINUNCE E NOMINE, 24.06.2000


RINUNCE E NOMINE

EREZIONE DELLA DIOCESI DI MALINDI (KENYA) E NOMINA DEL PRIMO VESCOVO

NOMINA DEL NUNZIO APOSTOLICO IN LESOTHO E IN SWAZILAND

NOMINA DELL’AUSILIARE DELL’AMMINISTRATORE APOSTOLICO DI HAARLEM (PAESI BASSI)

NOMINA DI CONSULTORI DELLA PONTIFICIA COMMISSIONE PER I BENI CULTURALI DELLA CHIESA

EREZIONE DELLA DIOCESI DI MALINDI (KENYA) E NOMINA DEL PRIMO VESCOVO  

Il Santo Padre ha eretto la diocesi di Malindi (Kenya), con territorio dismembrato dalla diocesi di Garissa e parte dell’arcidiocesi di Mombasa, rendendola suffraganea della medesima Chiesa Metropolitana di Mombasa.

Giovanni Paolo II ha nominato primo Vescovo di Malindi (Kenya) il Rev.do Padre Francis Baldacchino, O.F.M. Cap., Vicario Generale di Garissa.

 Rev.do P. Francis Baldacchino, O.F.M. Cap.

Il Rev.do Padre Francis Baldacchino, O.F.M. Cap., è nato il 6 luglio 1936 a Marsa, nell’isola di Malta. Dopo la scuola primaria e secondaria, nel 1953 è entrato nel Noviziato dell’Ordine dei Cappuccini. Ha studiato Filosofia e Teologia nel Seminario di Floriana a Malta. Ha emesso i voti solenni nel 1957 ed è stato ordinato sacerdote il 18 marzo 1961.

E’ stato: Studente presso la Pontificia Università Gregoriana, dove ha ottenuto la Licenza in Teologia (1961-1963); Studente presso il Pontificio Istituto Biblico, con la Licenza in Sacra Scrittura (1963-1965); Studente presso lo Studio Biblico Francescano a Gerusalemme, con il Dottorato (1965-1968); Vice-parroco, direttore degli studenti, Professore di Teologia Biblica nel Seminario di Floriana, Malta (1968-1971); Prefetto degli studi, Professore nel nuovo Istituto Nazionale per le Religioni, a Malta (1971-1974); Missionario in Kenya nella Prefettura Apostolica di Garissa (1974-1984); Missionario a Nairobi, dove ha iniziato una parrocchia dei Cappuccini (1981-1990); Superiore della Custodia dei Cappuccini in Kenya (1984-1990).

Dal 1994 è Vicario Generale di Garissa.

La nuova diocesi di Malindi comprende 2 Distretti: Lower River e Lamu, distaccati dalla diocesi di Garissa (che ora rimane con i tre seguenti distretti civili: Mandera, Wajir e Garissa) e con 1 Distretto: Malindi, che finora faceva parte dell’arcidiocesi di Mombasa.

I motivi per l’erezione della nuova diocesi sono i seguenti:

- l’enorme vastità territoriale della diocesi di Garissa;

- l’impossibilità fisica di mantenere contatti con i suoi sacerdoti;

- l’impossibilità di dare ai fedeli il sostegno di cui essi necessitano;

- una maggiore incisività pastorale e un miglior utilizzo delle pur scarse, ma presenti, forze pastorali;

- una maggiore attenzione alle accresciute e via via crescenti comunità cattoliche nel Distretto diMalindi.

Riportiamo di seguito i dati statistici:

GARISSA-prima

MALINDI

GARISSA-dopo

Superficie

168.353 kmq.

33.254 kmq.

(25.649 + 7.605)

142.704 kmq.

Popolazione

1.217.000

439.000

(256.000 + 183.000)

961.000

Cattolici

26.000

20.000

(17.000 + 3000)

9.000

Parrocchie

11

5+2

6

Sacerdoti locali

3

1+1

2

Missionari

20

11+2

9

Fratelli

29

13

16

Religiose

17

6

11

Semin. maggiori

2

2

-

La città di Malindi è la più importante nella zona ed è anche la sede vescovile mentre la chiesa parrocchiale, dedicata a Sant’Antonio, diviene Cattedrale.

[01457-01.01]

NOMINA DEL NUNZIO APOSTOLICO IN LESOTHO E IN SWAZILAND

Giovanni Paolo II ha nominato Nunzio Apostolico in Lesotho e in Swaziland S.E. Mons. Blasco Francisco Collaço, Arcivescovo tit. di Ottava, Nunzio Apostolico in Sud Africa e in Namibia.

[01458-01.01]

NOMINA DELL’AUSILIARE DELL’AMMINISTRATORE APOSTOLICO DI HAARLEM (PAESI BASSI)

Il Santo Padre ha nominato Vescovo titolare di Tibili il Rev.do P. Johannes Gerardus Maria van Burgsteden, S.S.S., affidandogli l’ufficio di Vescovo Ausiliare dell’Amministratore Apostolico di Haarlem (Paesi Bassi), S.E. Mons. Joseph Maria Punt.

 Rev.do P. Johannes Gerardus Maria van Burgsteden, S.S.S.

Il Rev.do P. van Burgsteden è nato ad Achterveld (arcidiocesi di Utrecht) l’8 dicembre 1935. Nel 1956 è entrato nella Congregazione del SS.mo Sacramento, emettendo i voti perpetui il 14 settembre 1961.

Dopo aver compiuto gli studi filosofici e teologici nello scolasticato della provincia olandese dei Padri Sacramentini è stato ordinato sacerdote il 15 marzo 1964 a Nijmegen.

Ha ricoperto vari incarichi all’interno della summenzionata congregazione religiosa, tra cui quello di direttore dello scolasticato a Nijmegen e di superiore della casa di Baarlo.

Dal 1987 al 1999 è stato superiore provinciale per i Paesi Bassi.

Dal 1998 è rettore della cappella del Begijnhof e direttore della Pastorale del Centro Città di Amsterdam.

[01459-01.01]

NOMINA DI CONSULTORI DELLA PONTIFICIA COMMISSIONE PER I BENI CULTURALI DELLA CHIESA

Il Santo Padre ha nominato Consultori della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa gli Ecc.mi Monsignori: GEORGE PUNNAKOTTIL, Vescovo di Kothamangalam dei Siro-Malabaresi (India); LEOPOLDO S. TUMULAK, Vescovo di Tagbilaran (Filippine); LUBOMYR HUSAR, Vescovo tit. di Nisa di Licia, Ausiliare dell’Arcivescovo Maggiore di Lviv degli Ucraini; i Reverendi: THOMAS O’CAOIMH, Membro del "National Heritage Council" (Irlanda); KEVIN LUTZ, Curatore del Museo Diocesano, Columbus (Stati Uniti d’America); e gli Illustrissimi Signori: Prof. PIER FRANCESCO GROSSI (Roma); Prof. ANTONIO PAOLUCCI, Soprintendente per i Beni Artistici di Firenze (Italia); Dott. MARIO SERIO, Direttore Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (Italia); Prof. LUCIANO ORSINI, Docente presso l’Istituto d’Arte "Bellini" di Valenza (Alessandria, Italia); Sig.ra JEANNETTE SANDFORD, Archivista della Diocesi di Kokstad (Sud Africa).

[01460-01.01]