www.vatican.va

Back Top Print Pdf


Comunicato della Sala Stampa: Udienza al Primo Ministro della Repubblica di Capo Verde e scambio degli Strumenti di ratifica dell’Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica di Capo Verde, 03.04.2014


Comunicato della Sala Stampa: Udienza al Primo Ministro della Repubblica di Capo Verde e scambio degli Strumenti di ratifica dell’Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica di Capo Verde

Testo in lingua italiana

Traduzione in lingua inglese

Testo in lingua italiana

Questa mattina, nel Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in udienza Sua Eccellenza il Signor José Maria Pereira Neves, Primo Ministro della Repubblica di Capo Verde, il quale si è poi incontrato con il Signor Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da Sua Eccellenza Monsignor Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Successivamente, nella Sala dei Trattati del Palazzo Apostolico, il Cardinale Segretario di Stato e il Primo Ministro hanno proceduto allo scambio degli Strumenti di ratifica dell’Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica di Capo Verde sullo Statuto Giuridico della Chiesa Cattolica in Capo Verde, firmato a Praia il 10 giugno 2013.

Erano presenti alla cerimonia:

per parte della Santa Sede: gli Arcivescovi Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati, e Luis Mariano Montemayor, Nunzio Apostolico in Capo Verde; Mons. José Avelino Bettencourt, Capo del Protocollo; Mons. Roberto Lucchini e Mons. Robert Murphy, Officiali della Segreteria di Stato;

per parte della Repubblica di Capo Verde: i Signori Jorge Borges, Ministro degli Affari Esteri e Emanuel Antero Garcia da Veiga, Ambasciatore presso la Santa Sede, la Signora Jacqueline Pires Ferreira, Consigliere Diplomatico, e il Signor Augusto Veiga, Direttore del Protocollo.

L’Accordo che consolida ulteriormente i vincoli di amicizia e di collaborazione esistenti tra le due Parti, si compone di trenta articoli e stabilisce il Quadro giuridico e normativo di riferimento; riconosce le domeniche come giorni festivi e regola vari ambiti di comune interesse, quali: la tutela dei luoghi di culto e delle celebrazioni; gli effetti civili del matrimonio canonico e delle sentenze ecclesiastiche in materia; garantisce le istituzioni cattoliche di istruzione e di educazione; l’insegnamento della religione nelle scuole; l’attività assistenziale e caritativa della Chiesa; la cura pastorale nelle forze armate, nelle strutture penitenziarie e negli ospedali, nonché il regime patrimoniale e fiscale.

L’Accordo entra in vigore nel trentesimo giorno dallo scambio degli Strumenti di ratifica.

3 aprile 2014.

[00522-01.01] [Testo originale: Italiano]

Traduzione in lingua inglese

Press communique: Pontifical Audience with the Prime Minister of Cape Verde and Exchange of the Instruments of ratification of the Agreement between the Holy See and the Republic of Cape Verde

This morning, in the Vatican Apostolic Palace, the Holy Father Francis received in audience His Excellency Mr. José Maria Pereira Neves, Prime Minister of the Republic of Cape Verde, who then went on to meet with Cardinal Secretary of State Pietro Parolin, accompanied by Archbishop Dominique Mamberti, Secretary for Relations with States.

Subsequently, in the Sala dei Trattati of the Apostolic Palace, the Cardinal Secretary of State and the Prime Minister exchanged the Instruments of ratification of the Agreement between the Holy See and the Republic of Cape Verde on the legal status of the Catholic Church in Cape Verde, signed in Praia on 10 June 2013.

The ceremony was attended by:

representing the Holy See: Archbishops Dominique Mamberti, Secretary for Relations with States, and Luis Mariano Montemayor, Apostolic Nuncio in Capo Verde; Mons. José Avelino Bettencourt, Head of Protocol; Mons. Roberto Lucchini and Mons. Robert Murphy, Officials of the Secretariat of State;

representing the Republic of Cape Verde: Mr. Jorge Borges, Minister of Foreign Affairs and Mr. Emanuel Antero Garcia daVeiga, Ambassador to the Holy See, Ms. Jacqueline Pires Ferreira, Diplomatic Advisor, and Mr. Augusto Veiga, Director of Protocol.

The Agreement, which further consolidates the bonds of friendship and collaboration existing between the two Parties, consists of thirty articles and establishes a basic legal and normative framework. It recognises Sundays as days of rest and regulates various areas of common interest, such as the protection of places of worship and celebrations; the civil effects of canonical marriage and the ecclesiastical judgements in this regard; guarantees of Catholic institutions of instruction and education; the teaching of religion in schools; aid and charitable activity of the Church, pastoral care of the armed forces, in penitentiaries and in hospitals, and matters related to the property and tax regime.

The Agreement will come into effect on the thirtieth day following the exchange of the Instruments of ratification.

3 April 2014

[00522-01.01] [Original text: Italian - working translation]