www.vatican.va

Back Top Print


COMUNICATO DELLA SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE, 05.02.2014


COMUNICATO DELLA SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE

TESTO IN LINGUA ITALIANA

TESTO IN LINGUA INGLESE

TESTO IN LINGUA ITALIANA

Al termine della sua 65.ma sessione, il Comitato per i Diritti del Fanciullo ha pubblicato le sue Osservazioni Conclusive sugli esaminati Rapporti della Santa Sede e di cinque Stati Parte alla Convenzione sui Diritti del Fanciullo (Congo, Germania, Portogallo, Federazione Russa e Yemen).

Secondo le particolari procedure previste per le parti della Convenzione, la Santa Sede prende atto delle Osservazioni Conclusive sui propri Rapporti, le quali saranno sottoposte a minuziosi studi ed esami nel pieno rispetto della Convenzione nei differenti ambiti presentati dal Comitato secondo il diritto e la pratica internazionale come pure tenendo conto del pubblico dibattito interattivo con il Comitato svoltosi il 16 gennaio 2014.

Alla Santa Sede rincresce, tuttavia, di vedere in alcuni punti delle Osservazioni Conclusive un tentativo di interferire nell’insegnamento della Chiesa Cattolica sulla dignità della persona umana e nell’esercizio della libertà religiosa.

La Santa Sede reitera il suo impegno a difesa e protezione dei diritti del fanciullo, in linea con i principi promossi dalla Convenzione sui Diritti del Fanciullo e secondo i valori morali e religiosi offerti dalla dottrina cattolica.

[00183-01.01] [Testo originale: Italiano]

 

TESTO IN LINGUA INGLESE

The end of its 65th session, the Committee on the Rights of the Child has published its Concluding Observations on the reviewed Reports of the Holy See and five States Parties to the Convention on the Rights of the Child (Congo, Germany, Portugal, Russian Federation and Yemen).

According to the proper procedures forseen for the parties to the Convention, the Holy See takes note of the Concluding Observations on its Reports, which will be submitted to a thorough study and examination, in full respect of the Convention in the different areas presented by the Committee according to international law and practice, as well as taking into consideration the public interactive debate with the Committee, held on 16 January 2014.

The Holy See does, however, regret to see in some points of the Concluding Observations an attempt to interfere with Catholic Church teaching on the dignity of human person and in the exercise of religious freedom.

The Holy See reiterates its commitment to defending and protecting the rights of the child, in line with the principles promoted by the Convention on the Rights of the Child and according to the moral and religious values offered by Catholic doctrine.

[00183-02.01] [Original text: English]

[B0087-XX.01]